Prati di Tivo, Finori restituirà gli impianti martedì. Ma non la cabinovia

La comunicazione ufficiale fatta alla Gst. Intanto Tudisco (Asbuc Pietracamela) propone la soluzione: “Affidamento ai Persia o nuova gara solo per cabinovia e tapis roulant”. Sul ricorso al decreto ingiuntivo il giudice di Ascoli si riserva TERAMO – Gli impianti di risalita dei Prati di Tivo saranno riconsegnati alla Gran Sasso Teramano, un pò per volta, a cominciare da martedì prossimo, 29 novembre. Lo ha garantito Marco Finori, che attualmente è custode degli impianti, dopo la querelle dei due appuntamenti saltati. Sono stati i legali dello stesso imprenditore a comunicarlo…

Continua a leggere

Asbuc Pietracamela, conferma per la lista guidata da Tudisco

Il presidente uscente e tre suoi candidati i più votati. Entro un mese gli eletti indicheranno il nuovo presidente PIETRACAMELA – La lista guidata Paride Tudisco ha ottenuto la conferma alla guida dell’Amministrazione separata dei beni di uso civico (Asbuc) di Pietracamela. Proprio Tudisco, presidente uscente, è risultato il più votato con 43 preferenze, seguito da Jacopo Iapadre (35), Paolo Trentini (33) e Carlo Giardetti (30). Alessandro Di Rocco (22) componente della lista 2 ha preceduto Francesco Grazietti (Lista 2, primo dei non eletti) ed entra nel direttivo. Le elezioni…

Continua a leggere

Operatori, Comune ed Asbuc alla Gst: “Riaprite subito la seggio cabinovia”

Prati di Tivo: alla vigilia dell’assemblea, alcuni soci invocano una svolta tempestiva. “Lo stop provoca danni incalcolabili a tutti”. Intanto gli usi civici prorogano la scadenza del canone PIETRACAMELA – Alla vigilia di una assemblea dei soci della Gran Sasso Teramano, che dovrà ottenere dall’Asbuc una proroga al pagamento del canone ma soprattutto procedere all’affidamento della stagione estiva della seggio cabinovia telemix dei Prati di Tivo (con assegnazione a Marco Finori dopo lo slittamento della decisione del Consiglio di Stato a non prima del 13 settembre), a conferma dell’urgenza di…

Continua a leggere

Prati di Tivo, tocca ai Persia far ‘saltare’ Finori: se non accetta la gestione estiva resta come prima

L’assemblea dei soci della Gst ha votato la revoca della vendita all’imprenditore marchigiano ma soltanto se il secondo offerente accettasse (a 1,5 milioni di euro). Altrimenti i tempi di un altro bando manterrebbero in piedi la proroga dell’esercizio TERAMO – Ci sono volute quasi tre ore di discussione per decidere di chiamare il secondo offerente nel bando di vendita degli impianti dei Prati di Tivo, l’impresa dei fratelli Persia e valutare se c’è la disponibilità a trattare il passaggio delle proprietà della Gran Sasso Teramano (eccetto la seggio-cabinovia) al prezzo…

Continua a leggere

Prati di Tivo, boom di gente e senza impianti. Che non riapriranno, ma la Provincia compra altri ‘cannoni’

Una volta la scusa era la forma con l’Asbuc, adesso manca il Piano valanghe e la stazione non è in grado di ripartire. Però l’Ente ‘investe’ 2,4 milioni di euro della Regione anche per l’impianto di neve artificiale PIETRACAMELA – Il boom di presenze ai Prati di Tivo nel fine settimana, in particolare domenica, non fa che aumentare il rammarico per una potenziale ripresa attraverso gli impianti di risalita (che sono chiusi) che altrove, in Abruzzo, stanno costituendo oro per i gestori di funivie e seggiovie e gli imprenditori che…

Continua a leggere

VIDEO/ Prati di Tivo: “Siamo noi gli ostaggi, vadano via se sono incapaci di gestire gli impianti”

I sindaci di Pietracamela e Fano, Asbuc e operatori contro il presidente della Provincia: “Si riapra il bando per la vendita, chi risarcirà gli albergatori?” TERAMO – Stavolta le tante polemiche, le rivendicazioni, le giuste rimostranze e preoccupazioni sono venute fuori e non sono rimaste dietro le quinte. A fare da capofila della ‘rivolta’ per lo stallo che rischia di portare a morte la stazione turistica dei Prati di Tivo e con sè anche Pratolseva, sono stati i sindaci, Antonio Villani e Luigi Servi. Con loro il ‘popolo’ dei Prati,…

Continua a leggere

I soci della Gst ratificano l’accordo con l’Asbuc per gli impianti di risalita

E’ stato anche chiesto il ritiro delle dimissioni del commissario liquidatore Gabriele Di Natale TERAMO – L’Assemblea dei soci della Gran Sasso Teramano, riunitosi questa mattina in Provincia, ha ratificato l’accordo sottoscritto fra ASBUC di Pietracamela e Società che prevede la concessione in ‘via temporanea delle terre gravate di uso civico sulle quali insistono gli impianti di risalita e la cabinova per un periodo di un anno e un corrispettivo di 35 mila euro”‘ La GST al momento ha versato solo sei mesi, 17 mila e 500 euro, con la possibilità…

Continua a leggere

Prati di Tivo, firmato l’accordo per i terreni. Adesso è corsa contro il tempo per riaprire gli impianti

Asbuc e commissario liquidatore della Gst siglano la concessione per 6 mesi, alla presenza del sindaco di Pietracamela, Villani. Via alle manutenzioni, a un nuovo contratto Enel ma gli O’Bellx e la sicurezza? TERAMO – Adesso la convenzione c’è, è stata firmata e un altro passo, forse quello più grande, verso la riapertura dei Prati di Tivo, è stato fatto. Il presidente dell’Asbuc, Paride Tudisco e il commissario liquidatore (in prorogatio dopo le dimissioni) della Gran Sasso Teramano, Gabriele Di Natale, hanno siglato l’accordo che, attraverso la società in liquidazione…

Continua a leggere

VIDEO/ Ai Prati il clima è tornato ‘caldo’. L’Asbuc replica: “Di Bonaventura offende un territorio”

Tudisco annuncia lo sblocco della concessione alla Gst per un anno. Il neo sindaco Villani: “Io garante ma tutti facciano fronte comune” TERAMO – Non si fa attendere la replica dell’Asbuc alle dure parole del presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, che aveva parlato ai microfoni di R115 sostenendo che “un gruppo di persone tiene in ostaggio i Prati di Tivo”, minacciando di smontare la seggiocabinovia e di spostarla a monte Piselli. Il presidente dell’Amministrazione separata degli Usi civici, Paride Tudisco, spiega: “Voglio tranquillizzare il presidente che la concessione per…

Continua a leggere

L’Asbuc dice nì all’autorizzazione a Finori: servono richiesta e poi assenso della Regione

Prati di Tivo: si prevedono tempi burocratici lunghi per la riapertura della seggiocabinovia. Intanto l’Enel stacca la corrente TERAMO – Il Consiglio dell’Asbuc, l’Amministrazione separata dei beni a uso civico, di Pietracamela, riunitosi nella serata di ieri, ha dato l’assenso all’eventuale autorizzazione temporanea alla convenzione peer l’utilizzo dei terreni al nuovo proprietario degli impianti di risalita dei Prati di Tivo e Pratoselva, Marco Finori. Un ok che però non coincide con la urgenza di velocizzare i tempi perché l’autorizzazione al momento è subordinata sì ad una richiesta formale del nuovo…

Continua a leggere