Asp 1, nessuna novità sugli stipendi: nuovo sit-in del personale

I dipendenti e i sindacati organizzano un’altra protesta dinanzi alla casa di riposo De Benedictis venerdì TERAMO – Torna a protestare il personale dell’Asp 1 di Teramo, che dopo mesi dall’ultimo incontro in prefettura continua a non vedere una soluzione concreta ed un reale interessamento delle parti in causa. Considerato il perdurare dei ritardi sui pagamenti, spiegano i sindacati, è stato deciso che venerdì 9 settembre si terrà un nuovo sit in fuori dai cancelli della casa di riposo De Benedictis in viale Crispi a Teramo: sarà ribadita l’urgenza di…

Continua a leggere

Asp1, stipendi di luglio ancora in alto mare. I soci-lavoratori: “Non andremo a votare”

La coop Polis annuncia lo slittamento del pagamento e si appella alla Regione. Il personale mensa ha un arretrato di 5 mesi. Intanto alla De Benedictis si assume e gli anziani giocano anche a pallamano TERAMO – Non c’è pace per i soci-lavoratori delle cooperative che prestano i loro servizi per le case di riposo dell’Azienda per i servizi alla persona numero 1 di Teramo, Nereto e Civitella del Tronto. Se a tutti è nota la battaglia sindacale condotta per il saldo degli emolumenti di 5 mesi arretrati (che ‘matureranno’…

Continua a leggere

Vertenza Asp1: il prefetto ha convocato le parti per il 6 luglio

Sul tavolo la mancata corresponsione degli stipendi ai dipendenti e al personale delle cooperative TERAMO – La Prefettura di Teramo rende noto di aver convocato già da ieri, per mercoledì prossimo, 6 luglio, gli enti coinvolti nella vicenda della mancata corresponsione degli emolumenti ai lavoratori impegnati nei servizi sanitari sociali e di ristorazione per l’Azienda di Servizi alla Persona (asp 1) di Teramo. “Tale decisione – si legge nella nota della prefettura – costituisce la necessaria prosecuzione delle attività intraprese dal Prefetto di Teramo con fermezza e convinzione, derivante dalla…

Continua a leggere

Asp1, marcia indietro: fuori Canzio dentro Natoni con Covelli

La verifica dei curricula chiesta dal Servizio regionale evita il commissariamento TERAMO – La Regione sta per procedere alla sostituzione degli eletti nel Cda dell’Azienda per i servizi alla persona numero 1 di Teramo. Nel consiglio di amministrazione potrebbe non trovare più posto Roberto Canzio, ex assessore comunale a Teramo, il cui curriculum non ha passato la verifica chiesta dalla Regione a seguito degli esposti e degli accessi agli atti dei candidati esclusi. Nessun problema invece per i requisiti presentati da Alberto Covelli, altro prescelto nel rinnovo dei componenti. Una…

Continua a leggere