ESCLUSIVA / Un braciere di fortuna uccide due giovani in una casa di via Longo

Un gambiano di 26 anni e la teramana Alessia Sardella trovati senza vita da altri occupanti abusivi delle palazzine disabitate. Fatali le esalazioni di monossido di carbonio, il pm Rosati disporrà l’autopsia FOTO E VIDEO TERAMO – Tragedia della disperazione in serata, in via Longo, a Teramo. Sono morti in due, asfissiati dal monossido di carbonio esalato da un braciere di fortuna, che avevano acceso per difendersi dal freddo dentro un’abitazione di una delle palazzine evacuate del complesso edilizio al di là del Vezzola. Lei, la teramana 44enne Alessia Sardella,…

Continua a leggere