Prati di Tivo, vicenda chiusa? Macchè: Finori insiste al Consiglio di Stato

Storia senza fine: l’imprenditore marchigiano si oppone al difetto di giurisdizione decretato dal Tar Abruzzo. L’obiettivo: ottenere una sospensiva e poter gestire la stagione estiva TERAMO – Pensavate che fosse davvero finita ai Prati di Tivo la telenovela? E invece no. Tra temporeggiamenti dei nuovi acquirenti, atti che ancora non vengono predisposti, affanno per mettere su una stagione estiva che permetta di offrire un ventaglio maggiore di scelte escursionistiche ai turisti (e ossigeno agli operatori locali), ecco che Marco Finori insiste sulla strada del ricorso amministrativo e non ancora, come…

Continua a leggere