Da Sperandio a D’Alberto, da Caporale a D’Alterio: dopo 20 anni, il progetto Izs è un cantiere

Grazie ai fondi Masterplan, oggi la posa della prima pietra del nuovo polo tecnico a Colleatterrato TERAMO – Il progetto pensato alla fine degli anni ’90, avviato con un accordo di programma firmato dall’allora sindaco Angelo Sperandio con l’allora ministro della Salute Rosy Bindi, su intuizione e spinta del direttore Enzo Caporale, nel corso di 20 anni ha cambiato solo finanziamenti: la nuova sede a ‘tre dita’ di Colleatterrato Alto sarà un polo tecnico avveniristico, i fondi sono quelli del Masterplan. Diciassette milioni di euro per il primo lotto, cui…

Continua a leggere