Operazione ‘Pesha’, la Mobile decapita la mafia nigeriana nel Teramano: 15 fermi, 4 ricercati

Riciclaggio di denaro, prostituzione, violenze e droga: l’inchiesta è della Dda dell’Aquila TERAMO – A conclusione di una lunga e articolata attività di indagine, stamani è stato eseguito il Decreto che dispone il fermo di 19 cittadini nigeriani facenti parte di un’associazione di tipo mafioso denominata ‘Supreme Eiye Confraternity (SEC)’ o  ‘EIYE’,  sodalizio radicato in Nigeria, ma diffuso in molti Stati europei ed extraeuropei, equiparato per struttura e forza intimidatoria alle mafie tradizionali. Il fermo è stato disposto dalla Direzione Distrettuale Antimafia di L’Aquila sotto il coordinamento del Sostituto Procuratore…

Continua a leggere

Vendevano cocaina e investivano in immobili. Decapitato clan degli albanesi

Otto ordinanze in mano alla squadra mobile: all’appello mancano tre indagati. Una rivendita di auto la copertura TERAMO – Sono otto in totale, cinque delle quali eseguite, le ordinanze di custodia cautelare in carcere (una agli arresti domiciliari), emesse dal gip della Sezione tribunale del riesame dell’Aquila, con cui la squadra mobile di Teramo ha smantellato una organizzazione tutta balcanica che aveva sede operativa a Villa Rosa di Martinsicuro e da cui gestiva il rifornimento di cocaina sull’intera costa teramana e sambenedettese. A fornire loro una solida copertura, smascherata dopo…

Continua a leggere