Piano di trasporto, cambierà  il sistema

TERAMO E' a un passaggio decisivo il Piano di trasporto provinciale. Proseguono i confronti da cui arrivano proposte e consigli per redigere un nuovo sistema di trasporto con due obiettivi: incentivare quello su rete ferroviaria e recuperare pezzi di territorio che oggi gravano sulle province limitrofe. La previsione di spesa è di 12 milioni di euro l'anno. Il confronto con operatori pubblici e privati, ma soprattutto con le istituzioni scuola, Asl e Comuni è stato finora positivo, secondo il commento dell'assessore ai trasporti provinciale, giulio Sottanelli. Si vuol diminuire il numero di utenti che viaggiano su gomma ma per farlo bisogna potenziare le infrastrutture. E allora Sottanelli prevede uno snodo di scambio con doppio binario a Bellante Stazione e la realizzazione di almeno tre nuove stazioni, a Cologna spiaggia, Colleranesco e Piano d'Accio. Occorre anche che la rete della metropolitana di superficie copra tutta la provincia e arrivi, ad esempio, fino a Martinsicuro. 'Il piano dei trasporti è una grande occasione per modernizzare e migliorare tutti i principali servizi pubblici sostiene Sottanelli . Ho chiesto a tutti di collaborare ragionando in termini di bacino provinciale e non di singola rete locale. E la richiesta ha trovato un'ottima risposta'. Con il Comune di Teramo, ad esempio, si sta ragionando sull'ipotesi di trasferire il terminal degli autobus da piazzale San Francesco alla stazione ferroviaria e di adeguare il sistena di trasporto urbano. C'è anche la richiesta agli istituti scolastici di uniformare gli orari scolastici.

Leave a Comment