Dpcm: confermate le anticipazioni, Natale ‘aperto’ a pranzo. Capodanno, coprifuoco prolungato

Ecco le restrizioni introdotte con il nuovo provvedimento. Conte: “Stiamo migliorando ma riaprire sarebbe deleterio” TERAMO – “Resta il sistema delle regioni a colori, che permette di regolare le misure rispetto ai territori e nel giro di un mese siamo tornati a riportare l’Rt sotto a uno (0,91): è prevedibile che attorno a Natale tutto le regioni saranno gialle. Stiamo evitando un lockdown generalizzato come quello di primavera che sarebbe stato penalizzante – ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte -. Ma se affrontassimo le vacanze natalizie con le…

Continua a leggere

Scuola, dal 7 gennaio le superiori in aula al 75%

Il primo ciclo sarà al 100%. Bozza Dpcm modificata su richiesta della ministra Azzolina TERAMO – Il 7 gennaio gli studenti delle scuole superiori torneranno in aula in una percentuale del 75% e non più del 50% come previsto dalla bozza del Dpcm. La modifica è stata decisa nel corso della conferenza Stato-Regioni con l’esecutivo che ha accolto due richieste dei presidenti: chiarire l’inciso inserito nell’articolo 1 comma 9 lettera e – quello dove si parla di ‘competizioni sportive di alto livello’ – e sollecitare il Cts all’approvazione delle linee…

Continua a leggere

Val Vibrata, la Finanza scopre 18 lavoratori in nero

Militari in azione tra Corropoli, Colonnella e Sant’Omero VAL VIBRATA – La Guardia di Finanza di Nereto ha scoperto 18 lavoratori in nero impiegati in sei aziende della Val Vibrata. Fra questi anche un soggetto che percepisce il reddito di cittadinanza: nei suoi confronti è scattata la segnalazione all’Inps. Nel corso degli stessi controlli le fiamme gialle hanno riscontrato come quattro aziende operanti nei comuni di Corropoli, Colonnella e Sant’Omero, oltre a impiegare lavoratori in nero, non rispettavano le normative anti Covid. All’interno delle strutture, infatti, mancavano detergenti e apparecchi…

Continua a leggere

Sant’Anna, torna la luce. E l’assessore Valdo fa da ‘arbitro’ alla lite sul parcheggio

Dopo la protesta dei residenti. Il nodo però è la sosta selvaggia TERAMO – Piazza Sant’Anna sotto osservazione sia sul fronte del decoro urbano che della sosta selvaggia. Intanto sembra avviato verso soluzione il problema della mancanza di illuminazione pubblica, perchè dopo la protesta dei residenti, ‘assessore Valdo Di Bonaventura è intervenuto con la ditta Paride per ridare luce alla zona. C’è invece l’anoso problema della sosta selvaggia, e proprio l’assessore questa mattina è stato coinvolto nel ruolo dei ‘pacificatore’ nella lite tra un commerciante e un residente sulla questione…

Continua a leggere

Bollette luce e gas, non paga solo chi ha casa inagibile

L’Associazione Robin Hood chiarisce gli avvisi di pagamento inviati nelle case TERAMO – Le cassette della posta dei cittadini teramani sono invase in questi giorni da migliaia di avvisi di pagamento di luce e gas da parte dei gestori, comprese le telefonate di agenzie di recupero credito per l’incasso delle bollette. E’ uno degli effetti della scadenza dei benefici di sospensione dei pagamenti per coloro che non hanno una casa inagabile all’interno di un comune del cratere del sisma 2016-2017. Ma attenzione: non c’è ‘scampo’, le bollette vanno pagate. Gli…

Continua a leggere

Ristoranti aperti a pranzo a Natale e il 26. Hotel aperti, impianti sci chiusi

Le anticipazioni del Dpcm: shopping permesso fino alle 21, niente crociere, resta il coprifuoco TERAMO – Comuni chiusi, coprifuoco e niente sci. A poche ore dalla scadenza dell’ultimo Decreto del presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm) si delinea il quadro delle misure che saranno contenute nel prossimo provvedimento che detterà le regole delle festività in era Covid. Norme che saranno valide fino almeno all’Epifania. – COPRIFUOCO – Resta il divieto di circolazione dopo le 22 e fino alle 5 del mattino successivo se non per motivi di necessità, lavoro o…

Continua a leggere

Contagi in calo, schizza il numero dei decessi: la metà nel Teramano

I morti sono in totale 21. Sono 381 i nuovi casi positivi TERAMO – E’ il dato sui decessi quello che allarma di più oggi, nel bollettino quotidiano sulla diffusione del Coronavirus in Abruzzo. Sono 21, un dato mai registrato finora, e la metà, 10, sono in provincia di Teramo. Dall’inizio dell’emergenza sono 28.801 i casi positivi registrati in Abruzzo. Rispetto a ieri si registrano 381 nuovi casi su 4384 tamponi eseguiti, di età compresa tra 1 e 95 anni, di cui 126 in provincia di Teramo (19 con meno…

Continua a leggere

Quasi pronto il giardino del ‘Castello delle favole’

In via Cavour torna allo splendore il monumento della famiglia Della Monica TERAMO – La ristrutturazione del Castello della Monica è in dirittura d’arrivo, con il rifacimento del giardino monumentale. Manca poi il completamento del recupero dello splendido monumento medievale perché torni fruibile per la cittadinanza, a costituire un unicum per la sua architettura e per la sua storia. Il Comune non abbandona l’idea di un ‘castello delle favole’, con un museo della fantasia e qualcosa che progettualmente diventi un punto di riferimento per i teramani. Per sistemare e consolidare…

Continua a leggere

Personale mense ospedaliere senza stipendio: sciopero il 15 dicembre

Proclamato dai sindacati che protestano contro i ritardi della Pap TERAMO – Servizio mensa a rischio, negli ospedali teramani, il 15 dicembre. A fronte dei ritardi nei pagamenti degli stipendi ai lavoratori impegnati nel servizio i sindacati di categoria hanno infatti proclamato una giornata di sciopero con l’obiettivo di accendere i riflettori sulla condizione dei dipendenti della Pap. “L’azienda Pap continua a non rispettare i giorni di pagamento degli stipendi – scrive la Filcams Cgil in una nota – non avremmo mai voluto scrivere un comunicato stampa del genere perché…

Continua a leggere

Beccato il vandalo 19enne: denunciato e multato per aver violato il coprifuoco

Nereto: aveva spaccato arredi e rovesciato cassonetti. Identificato con le telecamere NERETO – E’ stato identificato e denunciato a piede libero per danneggiamento aggravato e continuato, il giovane che circa un mese fa aveva messo a soqquadro il centro storico di Nereto, spaccando arredi, cassonetti dei rifiuti e fioriere, anche di proprietà privata sistemate davanti ad alcune abitazioni. Le immagini delle telecamere dislocate tra piazza Cavour, via Verdi e viale Roma, teatro degli atti vandalici, hanno permesso di individuare il 19enne del posto che adesso è stato segnalato alla procura.…

Continua a leggere