I mille volti del cinema resi dalla magia di Brachetti

TERAMO – Sorpresa e magia si svelano stasera al comunale di Teramo con l’apparizione di Arturo Brachetti nel ruolo di mattatore nel suo ultimo show, “Ciak, si gira” in cui racchiude il meglio del suo repertorio. Uno spettacolo nel quale il maestro compie un viaggio nel mondo del cinema interpretando una settantina di personaggi, uno al minuto circa se si considera che lo show dura circa un’ora e mezza passando dai corsari e dagli avventurieri del pomeriggio tv, per i personaggi horror, fino ad arrivare alle ombre cinesi e all’evocazione del mondo di Fellini. Il maestro, partito per gioco da bambino seminarista con una dote di 4 costumi ne possiede adesso 350, abiti che hanno incantato il pubblico di tutta Europa conquistando anche gli Stati Uniti. “La fortuna dello spettacolo è che si adatta ad ogni tipo di pubblico – così lo racconta Brachetti a Teramo – da chi coglie le referenze culturali ma anche da un bambino catturato solo dalla sorpresa visiva ed emotiva”. Uno show trasversale dunque, che ha funzionato in tutti i Paesi, e che è stato proposto in 5 lingue approdando a Teramo per farsi conoscere dal pubblico ansioso di curiosare nelle identità dell’”Uomo dai mille volti”.

Leave a Comment