Domanda e offerta di lavoro nelle costruzioni, nasce un sistema integrato

TERAMO – Mille lavoratori formati nell’ultimo anno con il coinvolgimento di 400 imprese: il sistema Cassa/scuola edile ha risposto così alla grave congiuntura che sta attraversando il settore. Per chiudere il cerchio di questo sistema di riqualificazione professionale mancava uno “sportello” territoriale e oggi, grazie alla convenzione sottoscritta fra la Scuola Edile e la Provincia, Assessorato al Lavoro, ci sarà anche questo. Il progetto è stato presentato questa mattina in Provincia. La Borsa Lavoro nazionale dell’edilizia BLENT.IT è il primo sistema di servizi on line per facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore delle costruzioni. Anche la Provincia di Teramo è dotata di una piattaforma on line che raccoglie e incrocia i dati del mercato del lavoro: quelli riguardanti le imprese e quelli relativi a lavoratori. Inoltre, attraverso i Centri per l’Impiego, si sviluppa la rete di informazioni e orientamento rivolti a chi un lavoro lo cerca o lo offre; a chi è rimasto disoccupato, a chi è percettore di ammortizzatori sociali. Grazie la convenzione stipulata fra la Cassa Edile di Teramo e l’assessorato al Lavoro della Prvoncia i due sistemi, attraverso un web services, saranno messi in connessione e in grado di scambiare dati e restituire informazioni a chi cerca lavoro nel settore e a chi lo offre. Alla conferenza di presentazione erano presenti il presidente e dal vicepresidente della Cassa e della Scuola Edile, rispettivamente Valentino Piergallini e Giancarlo De Sanctis, l’assessore Eva Guardiani, Marco Golato di Formedil nazionale, Franco Liquori, direttore della Cassa Edile e Salvatore Scappucci, coordinatore della scuola edile

Leave a Comment