Gli appuntamenti religiosi della settimana pasquale

TERAMO – Fervono i preprativi per la celebrazione della ricorrenza pasquale. Mentre nelle famiglie il festeggiamento laico contempla la fattura di dolci, pizze pasquali, mazzarelle, uova di cioccolato e l’organizzazione del tradizionale "sdijune", la diocesi e la comunità religiosa tutta è impegnata nell’osservanza degli appuntamenti di culto. Dopo la celebrazione da parte del vescovo della solenne Messa delle Palme con tutti i parroci della città e la lectio divina del lunedì Santo, la Cattedrale si prepara al fine settimana. Domani sarà il giorno dedicato alla Messa crismale (ore 10), presieduta dal vesvoco Seccia, seguita dalla Messa nella cena del Signore, alle 18:30, con l’adorazione dell’Eucarestia sino alla mezzanotte: in cattedrale è prevista anche una adorazione guidata dalle 21:30 alle 22:30, mentre tutte le chiese della città saranno aperte per i tradizionali sepolcri. Nella notte, poi, la toccante e partecipatissima processione della Madonna addolorata, curata dalla Confraternita dei Cinturati, che muoverà alle 4 dal Duomo. Il percorso è quello noto e tradizionale, che porterà il corteo religioso per le vie del centro storico attraverso sette chiese: dal Cuore Immacolato di piazza Garibaldi per viale Mazzini fino a San Domenico, allo Spirito Santo, in via Stazio per la Madonna del Carmine, lungo via Savini per la Madonna delle Grazie, per corso de Michetti fino a Sant’Antonio, lungo via Torre Bruciata e via Getulio per l’Annunziata, per tornare in via Nicola Palma fino alla Cattedrale. La ‘replica’ serale, quella del Cristo Morto a cura della Confraternita dell’Annunziata, si muoverà alle 18:30 dalla chiesa dell’Annunziata, seguirà lo stesso percorso della precedente, saltando però la tragitto di viale Mazzini, con la discesa lungo corso San Giorgio per una riflessione in piazza Martiri del vescovo di Teramo e Atri e la prosecuzione verso porta Romana e porta Madonna, fino al rientro all’Annunziata. Il sabato pasquale è dedicato alla Veglia dalle 22 in Cattedrale, mentre la Pasqua sarà celebrata con le tre messe (10:30, 12 e 19) in Duomo e due (9 e 17) al Carmine.

Leave a Comment