«La Team non sia terreno di scontro elettorale»

TERAMO – «Team e Ruzzo non siano terreni di scontro elettorale». Così il sindaco Brucchi ha risposto ad un’interrogazione, durante il Question Time di questo pomeriggio,  del consigliere dell’Idv Siriano Cordoni, in merito alle spese sostenute dalla Team per la comunicazione istituzionale. Dati che il sindaco Maurizio Brucchi ha fornito, citando una relazione scritta dell’ingegner Pierangelo Stirpe, direttor dei servizi della Team, e citando anche il Piano economico e finanziario della società municipalizzata. «Dalle carte – ha detto Brucchi – risulta che la Team spende circa lo 0,5% del suo Bilancio per questo settore». Risposta che però non ha soddisfatto il consigliere Cordoni, che ha affermato di aver raccolto dati diversi. «Mi risulta – ha ribattuto Cordoni – che la Team spenda in realtà il 2%, pari a 250 mila euro, una cifra davvero eccessiva». Le affermazioni di Cordoni hanno mandato il sindaco su tutte le furie, che ha risposto mostrando il Pef «anche Cordoni lo ha votato, dovrebbe conoscerlo», e chiamando in aula lo stesso Stirpe, e dando anche del «bugiardo» a Cordoni. Al termine del suo intervento Brucchi ha anche ironizzato sui numeri dati dal consigliere: «Li scorporerò e me li giocherò al Lotto 2-5-25». Ma sulla Team è intervenuta anche la consigliera del Pd Manola Di Pasquale, ripercorrendo la vicenda del socio privato e chiedendo in sostanza delucidazioni sulle tempistiche per la realizzazione della gara di evidenza europea per la scelta del nuovo socio, sottolineando anche le responsabilità politiche nella vicenda dell’Enertech e del successivo sequestro, da parte della Procura di Catanzaro, delle quote del socio privato, attualmente sostituito da un curatore. Di Pasquale ha sottolineato la necessità di muoversi subito, perché la convenzione dell’affidamento diretto dei servizi, anch’essa contestata, scadrà ad aprile del 2014, e per espletare una gara europea servono dai 10 ai 12 mesi. Sempre in tema Team la provocazione del consigliere Roberto Canzio: «Ormai non è più un Questionm Time, è un Qestion Team, vendiamoci le quote pubbliche così non diamo più adito a polemiche da parte di chi non vuole studiare», e l’interrogazione del consigliere del Pd Maurizio Verna, che ha riguardato l’arcinota vicenda del camioncino che ha fatto crollare il ponticello del Parco fluviale. Brucchi ha rassicurato in merito alla gara europea, dicendo che la Commissione che è stata nominata ha già iniziato a lavorare in questo senso. 

Leave a Comment