Le vecchie ambulanze Asl aiutano il popolo marocchino

TERAMO – Due ambulanze, dismesse dalla Asl di Teramo e riqualificate dal Lions di Teramo, andranno in Marocco nel distretto della cittadina di Khoulipga, per svolgere attività di sostegno assistenziale per le popolazioni locali. L’iniziativa è stata possibile grazie alla collaborazione e alla disponiblità dell’azienda sanitaria che ha messo a disposizione della Sosan, la società di servizi sanitari del Lions, i mezzi che non sono più qualificati per la normativa italiana nell’emergenza. «Con una spesa di mille euro – ha spiegato l’architetto Franco Esposito, presidente dei Lions di Teramo – siamo riusciti a portare altre due ambulanze, dopo le prime due di qualche mese fa, in Marocco dove c’è grandissima necessità sotto il profilo sanitario. Si tratta di iniziativa resa possibile dalla sensibilità del direttore generale Giustino Varrassi con cui abbiamo firmato la convenzione che ci permette di entrare in possesso di questi mezzi». Nel corso dell’incontro con la stampa tra Lions e Asl è stata paventata anche la possibilità di organizzare corsi di formazione professionale per la preparazione di medici marocchini, attraverso stage negli ospedali teramani. Attualmente i medici che sono anche soci Lions, prestano la loro attività gratuitamente durante il periodo delle ferie per rinforzare il persanale chirurgico ospedaliero in Marocco.

Leave a Comment