Rifondazione propone di creare una "delega alla Coppa Interamnia"

TERAMO – Istituire una “delega alla Coppa Interamnia“, è la proposta che Rifondazione comunista di Teramo avanza quale soluzione per far sopravvivere la Coppa, alla luce della crisi che ha rischiato di farla saltare forse definitivamente. «Affidare nelle mani di un consigliere questo strumento – dice Rifondazione in una nota – contribuirebbe sicuramente ad una maggiore sinergia tra comune e staff organizzativo e offrirebbe una sponda politica alla manifestazione stessa». E quale ulteriore proposta, Rifondazione propone di affidarlo all’ex assessore Guido Campana che «si è sempre contraddistinto per l’impegno verso il mondo sportivo». Quale ‘stimolo’ verso la città, Rifondazione propone anche che le squadre possano «essere alloggiate tutte nel capoluogo: per farlo risulterebbe utile che l’assessore alla pubblica istruzione Piero Romanelli coinvolgesse tutti gli istituti del territorio comunale per spingerli a concedere le proprie strutture per la settimana del torneo garantendo il ripristino di eventuali inconvenienze. La Coppa Interamnia è patrimonio della città e la classe politica ha il dovere di salvaguardarla». Ultima stoccata per il Movimento 5 stelle, critico nei giorni scorsi su decoro, volume e birra: «Ricordino questi amici che sono rappresentati da una persona che di Teramo non è, che la settimana della Coppa Interamnia è l’unico momento in cui Teramo da paesone diventa città quindi di pazientare cosi come fanno tutti i nostri concittadini da 42 anni a questa parte».

Leave a Comment