Iuc, Guardiani al Pd : «Criteri di esenzione e detrazioni alle fasce deboli»

Soddisfazione ha espresso l’assessore comunale al Bilancio Eva Guardiani per l’approvazione del regolamento della Iuc. "In particolare – si legge in una nota dell’assesore –  in virtù della solidità della maggioranza e della collaborazione prestata dal Consigliere Pomante e dal Gruppo Movimento 5 Stelle nell’esclusivo interesse dei cittadini – è stato deliberato un provvedimento che giudico come il migliore possibile nella situazione data". "Rappresentare i cittadini – prosegue l’assessore Guardiani – vuol dire essere capaci di anteporre i loro interessi a quelli della propria parte politica; in tal senso spiace registrare che tale atteggiamento non si è avuto da parte del PD ed esclusivamente da parte del PD, partito al quale, evidentemente, interessa soltanto la ribalta mediatica, l’ostruzionismo e la sterile critica pregiudizievole". Il riferimento è alle contestazioni che l’opposizione ha mosso sui criteri di esenzione previsti in base al reddito, un criterio che penalizzerebbe, secondo il Pd, le famiglie con i figli a carico. "L’introduzione del parametro Isee – spiega Guardiani – , le detrazioni previste, la priorità data alle fasce più deboli segnalano con chiarezza la responsabilità e la linea di condotta assunta da questa amministrazione. Così come l’impegno di valutare in itinere l’impatto delle scelte con eventuali e successive modifiche migliorative: posizioni evidentemente apprezzate da una sola parte dell’opposizione, da parte dei cittadini e, forse, anche da qualche esponente del PD aperta al confronto democratico che, speriamo, possa prevalere nel tempo rispetto alle posizioni oltranziste espresse dal Consigliere Manola Di Pasquale. La campagna elettorale è terminata e non si può continuare con atteggiamenti strumentali ma è giunto il tempo di  comprendere che le parti politiche devono sforzarsi di “ pensare insieme“ con l’unico obiettivo  del bene comune.

Leave a Comment