Incendi, dichiarato lo stato di emegenza. Bruciati finora oltre 5.500 ettari in 209 roghi

L’AQUILA – L’Abruzzo ha dichiarato lo stato di emergenza regionale. E’ quanto annunciato dal Governatore
D’Alfonso e dal sottosegretario delegato alla Protezione Civile, Mario Mazzocca. Poco fa la Regione ha approvato la
delibera per la richiesta dello stato di emergenza da formalizzare al Governo per «eccezionali incendi boschivi che
hanno interessato gran parte del territorio». «Complessivamente – spiega Mazzocca – l’azione aggressiva delle fiamme ha interessato oltre 160 Comuni abruzzesi. Dalle prime stime effettuate dal Corpo Forestale dello Stato si evince che, nel periodo di riferimento dal 1 luglio al 30 agosto 2017, si sono sviluppati 209 incendi significativi che hanno interessato una superficie di oltre 5.500 ettari, di cui una superficie boscata di 3.337 e non boscata di 2.231. «A circa un milione di euro ammontano le spese per l’emergenza ad oggi sostenute – conclude il Sottosegretario – Relativamente agli investimenti per i danni occorsi, si procederà nei prossimi giorni ad effettuare una ricognizione dettagliata sia dei danni diretti che indiretti con particolare riferimento al depauperamento
occorso al patrimonio naturale delle aree protette».

Leave a Comment