Video degli studenti resilienti in lockdown premiato al Delfico

Da un’idea della docente Isabella Cardisciani, è stato girato durante la ‘prigionia’

TERAMO – L’hashtag #noicisiamo rende riconoscibile quanto l’attività fisica durante il lockdown abbia mantenuto viva la ‘resilienza’ dei giovani studenti ai limiti imposti dalla pandemia. Si tratta di un video, prodotto interamente dagli studenti della 5a B del Liceo Scientifico Delfico di Teramo, premiato nell’Aula magna dell’Istituto di piazza Dante dai professori Antonello Passacantando e Marco Pompa, responsabili delle attività motorie rispettivamente degli Uffici scolastici regionale e provinciale.

Il video, su sollecitazione della docente di Scienze motorie dello Scientifico Delfico, Isabella Cardisciani, è stato prodotto dagli studenti durante il lockdown: i ragazzi non si sono arresi, in un periodo di oggettiva difficoltà e precarietà emotiva, e, usando la fantasia e le proprie competenze, guidati dalla professoressa Cardisciani, si sono allenati e divertiti a realizzare il video.

Il Dirigente scolastico Adriano Trentacarlini e quella del Liceo Classico, Loredana Di Giampaolo, già dirigente del Convitto Delfico, hanno invitato gli alunni a non abbandonare mai i propri sogni. La premiazione è stata occasione per il dirigente regionale  Passacantando di visitare per la prima volta a Teramo il Liceo Scientifico e Coreutico Delfico, recependo la bellezza della struttura, vero gioiello cittadino. 

E’ stato Pompa a sottolineare come il premio vada ad una scuola che non ha ancora una palestra, ma che partecipa con ottime individualità a gare sportive in tutta Italia.

Ginevra Mandolesi e Maria Elena Curti, due degli studenti che hanno prodotto il video, in rappresentanza della classe, hanno espresso grande gioia per il premio ricevuto: “L’idea della prof Cardisciani è stata accolta da tutti noi con grande entusiasmo.  Chiusi in casa non potevamo fare nulla: questa proposta ci è sembrata una luce in fondo al tunnel. Abbiamo voluto mostrare la nostra vita durante quei giorni tristi, per non arrenderci, per dirci che tutto sarebbe andato comunque bene“.

Il premio, una targa con una frase del Premio Nobel Rita Levi Montalcini ‘Non temete i momenti difficili. Il meglio viene da lì’, è stato ritirato dal Dirigente Trentacarlini.

Leave a Comment