Cope, piovono le adesioni al Consorzio. Presto pubblico al 100%

Di recente sono stati 9 i Comuni ed Enti che sono entrati nella compagine della Società di progettazione europea

TERAMO – Il Consorzio Punto Europa (Cope), si appresta a diventare un soggetto pubblico al 100%. La Società di progettazione europea con una lunga esperienza nella cooperazione territoriale, che gestisce il Centro ufficiale della Commissione europea e lo Sportello di Invitalia, amministrata da Filippo Lucci, sta ricevendo sempre maggiori richieste di adesione da parte di Comuni ed Enti pubblici.

Negli ultimi mesi hanno deliberato l’adesione a Cope il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, i comuni di Pietracamela, Rocca di Mezzo, Fano Adriano, Tornimparte, Scoppito, Capitignano, Arsita, Rocca di Cambio e Bisenti. Altri comuni hanno già manifestato la stessa volontà.

Cope – dichiara l’Amministratore Filippo Lucci – si conferma una realtà in forte espansione sia sotto il profilo dei nuovi ingressi, sia per le ulteriori collaborazioni con enti pubblici, associazioni di categoria e imprese. Sempre più portatori d’interesse si rivolgono al Consorzio per scrivere progetti, avere un’assistenza tecnica specializzata, monitorare il sistema dei finanziamenti europei, nazionali e regionali. La vera sfida – conclude Lucci – è quella di contribuire ad intercettare e investire le tante risorse disponibili in questo momento storico ma soprattutto rendere concrete e tangibili le ricadute che questi fondi possono sviluppare in termini di nuove infrastrutture, servizi per i cittadini e imprese, nuova occupazione”.

Leave a Comment