Giulianova, il sindaco vieta l’uso potabile dell’acqua tra Annunziata e zona ospedale

L’ordinanza firmata in serata amplia l’obbligo anche a Villa Pozzoni e via Cupa. Il problema originato dallo scoppio di un generatore dell’Enel sul serbatoio della Ruzzo Reti

GIULIANOVA – Il sindaco di Giulianova con un’ordinanza, ha vietato in serata l’uso potabile dell’acqua nei quartieri Annunziata, Villa Pozzoni, via Cupa e zona Ospedale civile. La decisione sarebbe stata adottata in via precauzionale, sulla base di comunicazione inoltrate dalla Ruzzo Reti, per la presenza di alcuni contaminanti nell’acqua in alcune zone del territorio comunale.

Secondo quanto si apprende, la presenza di contaminanti sarebbe conseguenza dello scoppio di un generatore di corrente dell’Enel, sistemato proprio sul serbatoio dell’Acquedotto nel quartiere dell’Annunziata. La Ruzzo Reti è prontamente intervenuta ovviando all’emergenza attraverso il collegamento diretto del flusso d’acqua, con un by-pass al serbatoio: la pulizia di quest’ultimo è stata completata, ma per la sua riattivazione è necessario il via libera della Asl, che attende il risultato delle analisi di controllo e permettere così di ripristinare anche l’uso potabile dell’acqua dei rubinetti delle zone servite dal serbatoio.

ABBIAMO PARLATO CON IL PRESIDENTE DEL RUZZO ALESSIA COGNITTI LA QUALE HA RIVELATO CHE QUESTA MATTINA E’ SCOPPIATO UN GENERATORE DELL’ENEL CHE E’ SISTEMATO PROPRIO SUL SERBATOIO DELL’ACQUEDOTTO NEL QUARTIERE ANNUNZIATA, . QUESTO SPIEGA PERCHE’ QUESTA MATTINA E’ ANDATA VIA LA LUCE AD INTERMITTENZA NELLE ZONE INTERESSATE, SOPRATTUTTO A COLLERANESCO FINO A VIA AMENDOLA. IL RUZZO HA PROVVEDUTO AD ATTACCARE IL FLUSSO DIRETTO DELL’ACQUA ELIMINANDO IL SERBATOIO CHE E’ STATO RIPULITO E RIEMPITO DI ACQUA POTABILE MA LA ASL ASPETTA IL RISULTATO DELLE NUOVE ANALISI PER DARE IL VIA LIBERA ALLA POSSIBILITA’ DI BERLA, QUINDI PER PRECAUZIONE RESTA L’ORDINANZA MA IL RUZZO HA ESEGUITO TUTTE LE OPERAZIONI CHE SI FANNO IN QUESTI CASI

Leave a Comment