Lutto in Polizia: addio a Lorenzo De Gennaro, regia sapiente del 113

Si è spento all’età di 56 per una malattia il ‘tutor’ della sala operativa della questura di Teramo. Viveva a Giulianova: domattina funerali a San Flaviano

TERAMO – E’ un giorno di lutto per la Polizia di Stato teramana, che perdono in giovane età un uomo in divisa che tanto, a livello di esperienza e di rapporti umani, ha donato a tutta la comunità in divisa e alla sicurezza dei cittadini. Lorenzo Ge Gennaro aveva 56 anni ed era il tutor della sala operativa della questura di Teramo. Per anni il ‘113’ si è arricchito della sua professionalità per offrire un servizio di risposta ma anche organizzativo del servizio di sicurezza pubblica che tutti hanno apprezzato. Il suo lavoro dentro la sala operativa godeva di quanto appreso e affrontato in tanti anni di servizio sulla strada e nell’intelligence nel Napoletano, dove aveva cominciato. la carriera.

Lorenzo era infatti originario di Napoli, viveva da tanti anni a Giulianova con la figlia Marianna, ed era diventato un teramano acquisito, avendo amato sempre di più, nel tempo, questo territorio. Purtroppo sulla sua strada ha incontrato un nemico invisibile che quando ha dato segno di sè lo ha impegnato in una lotta impari che non ha potuto vincere. Oggi lo accompagna l’abbraccio di tutti i fratelli poliziotti e i colleghi degli altri corpi e forze armate che attraverso di lui hanno cementato ancor più il rapporto di collaborazione.

Entrato nella Polizia di Stato nel 1993, dopo aver frequentato la scuola di Bolzano, era stato assegnato al Reparto Mobile di Milano. Nel 1995 era stato trasferito al Reparto Mobile di Napoli e l’anno successivo alla questura del capoluogo campano. Dal 2005 era in servizio alla Questura di Teramo, dove era stato assegnato all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, dapprima come operatore della Squadra Volante e di seguito appunto come operatore tutor del ‘113’.

Sono in tanti che affollano la casa funeraria Gerardini, in via Prato a Giulianova, che sarà aperta fino alle 20 di oggi. Domattina, sabato 26 novembre, nella chiesa di San Flaviano, alle 10:30, i funerali, con la presenza di personale della questura, rappresentanze dei colleghi della Polizia Postale e delle Comunicazioni e della Polizia Ferroviaria. Un picchetto accoglierà e saluterà la bara, assieme alla corona di fiori del Capo della Polizia. 

Leave a Comment