Piano provinciale dei rifiuti: situazione preoccupante

TERAMO Presentato oggi nella sala consiliare della Provincia il rapporto provinciale sui rifiuti, cos_ sintetizzato dal Presidente Ernino D'Agostino: 'Il rapporto evidenzia ancora una volta le criticità presenti nel nostro territori, di fronte alle quali noi ribadiamo la necessità di portare avanti con determinazione gli obiettivi del piano provinciale dei rifiuti. Occorre incrementare la raccolta differenziata, realizzare due poli tecnologici, uno per la bioessiccazione e l'altro per il compostaggio, e costruire nuove discariche per sovvalli per la raccolta dei rifiuti già trattati. Stiamo procedendo in questa direzione e, a breve, presenteremo l'annunciato studio sui siti idonei ad ospitare impianti di smaltimento'. Presente anche l'assessore regionale all'Ambiente, Franco Caramanico secondo il quale “In provincia di Teramo la situazione dei rifiuti è preoccupante anche perché scontiamo i ritardi accumulati dal precedente governo. Noi siamo determinati nel volere un'inversione di rotta. Puntiamo molto sul piano regionale dei rifiuti, in via di approvazione, che ha tre obiettivi fondamentali: la riduzione del volume di rifiuti prodotti, una forte spinta alla raccolta differenziata che nel 2011 dovrà raggiungere il 55%, e infine l'individuazione delle tecnologie per il recupero energetico”. L'assessore ha poi sottolineato l'impegno della Regione per il miglioramento dell'impiantistica nel Teramano: 'Il piano per l'ambiente, già approvato, assegna alla provincia di Teramo la somma più cospicua, rispetto alle altre province, in termini di risorse per il miglioramento degli impianti. Sette milioni di euro, sono già disponibili e saranno utilizzati dai consorzi per avviare questo processo'.

Leave a Comment