Arresti a tappeto tra Teramo e Padova

TERAMO I carabinieri del Ros e del reparto operativo del comando provinciale di Teramo stanno eseguendo dalla scorsa notte, nel Teramano e in Veneto, 11 ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del tribunale di Teramo nei confronti di altrettante persone indagate per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, usura ed altri reati. I destinatari delle ordinanze sono alcuni componenti di spicco di un noto clan nomade attivo sul litorale teramano. Secondo le indagini svolte dal reparto operativo, sono dediti ad attività usurarie nei confronti di imprenditori e commercianti in difficoltà economiche, costretti a corrispondere, dietro minacce e pestaggi, somme con interessi del 25 per cento mensile. Secondo quanto accertato dai carabinieri e dalla magistratura teramana, il clan finanziava l'attività di usura attraverso il traffico di cocaina ed eroina, servendosi di cittadini nigeriani, attraverso una rete organizzata a Martinsicuro, nel Padovano e lungo i centri della costa teramana. Il denaro ricavato attraverso le attività illecite veniva reinvestito in immobili e auto di lusso, tutti sottoposti a sequestro. I particolari dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma questa mattina alle 11. 30 al comando provinciale dei carabinieri di Teramo.

Leave a Comment