Maggio Fest, primavera e cultura

TERAMO – Edizione numero 17 per il Maggio Fest, la rassegna culturale organizzata dall’associazione Spazio Tre, che dipana le sue proposte di cinema, teatro, danza, musica e altro nell’arco dell’intero mese di Maggio. il Festival di primavera si conferma così, come l’appuntamento culturale più atteso della provincia di Teramo e certamente come la rassegna più conosciuta e apprezzata in regione; non a caso alla sua presentazione, questa mattina, sono intervenuti il sindaco Gianni Chiodi e gli assessori alla Cultura della provincia Rosanna Di Liberatore, e del comune Mauro Di Dalmazio. Come ormai collaudato, la felice proposta presenta novità e scoperte accanto a produzioni di autori affermati, e così il Maggio Fest si conferma come appuntamento che mantiene un elevato livello qualitativo nonostante il budget contenuto, come dichiarato dagli organizzatori. Ricco il programma 2008. Per la sezione “Cinema d’autore” viene proposta una personale di Carmine Amoroso, nato come sceneggiatore (parenti serpenti di Mario Monicelli) che con la sua seconda prova di regia Cover boy è stato acclamato e premiato in prestigiosi festival internazionali. I film di Carmine Amoroso saranno proposti presso il cinema Smeraldo nelle giornate del 5 e 6 Maggio 2008. Il regista e l’interprete del film Luca Lionello saranno presenti alla proiezione di Cover boy nella serata di martedì 6 maggio. Maggio cinema prosegue con una rassegna di cortometraggi che puntano l’attenzione sul 68 sotto tre diversi denominatori: politica, psichedelia, peace & love; verranno presentati corti da cinegiornali d’epoca e televisivi, e altri realizzati da celebri registi italiani e stranieri. Il critico Italo Moscati introdurrà la rassegna alle ore 21,15 del giorno 16 maggio. I film verranno proiettati nella sala polifunzionale della Provincia nei giorni 19, 20 e 21 maggio. Due gli appuntamenti con la Danza: giovedì 15 Raffaele Paganini e Grazia Galante in omaggio a Bejart e Venerdì 23 Spellbound dance company in Carmina Burana per regia e coreografia di Mauro Astolfi. Entrambi alle 21.15 al Teatro Comunale.
In collaborazione con lìAssessorato alla cultura-civici musei nella Pinacoteca civica è allestita, dal 10 maggio al 30 agosto la mostra “Incidit. Le poetiche del segno da Dürer a Goya”, capolavori dalla collezione Battaglini, a cura di Umberto Palestini e Fabrizio Pazzaglia: più di cento incisioni, che rappresentano una campionatura della ricerca espressiva dal cinquecento al settecento, con opere di Cranach, Durer, Federico Barocci, i Carracci e Guido Reni, Callot, Rembrandt… e Goya. Serata suggestiva quella del 17 Maggio con “La notte dei musei”. Al museo archeologico e alla Domus Largo Torre Bruciata (piazza s. Anna) dalle ore 21,15. Direttamente coinvolta, in questo caso, la Compagnia teatrale Spazio Tre che presenta “Gli dei di pietra, rovine con iscrizioni chiare”, brevi installazioni teatrali verranno ripetute più volte nell’arco della serata. La notte dei musei è un progetto che nasce dalla collaborazione con l’assessorato alla Cultura del comune di teramo e dai civici musei e rientra in un evento europeo denominato La nuit des musées nato in francia con l’obiettivo di avvicinare sempre più pubblico ai luoghi dell’archeologia e della storia. Di qualità anche il cartellone della musica: martedì 27 maggio al Teatro comunale Lisma project presenta in prima nazionale “The city – emozioni urbane global in tempo reale” dei teramani Stefano De Angelis ed Enrico Melozzi. Maggio Fest si conclude con uno spettacolo gratuito all’aperto (piazza s. anna): sabato 31 maggio – piazza sant’anna – ore 21,30. Eugenio Bennato in concerto +grande sud – tour 2008.

Leave a Comment