Il risarcimento a Panichi non turba le casse del Comune

TERAMO – Il Comune ha provveduto oggi, nel corso di una riunione di Giunta, a nominare i due membri che lavoreranno in sinergia con l’Agenzia delle Entrate e il Consiglio tributario per il giro di vite sull’evasione fiscale, Marina Speca e Claudio Falasca. Accertamenti che serviranno a stanare i furbi e a rimpinguare le casse comunali, provate adesso anche dal risarcimento di 250 mila euro dovuto all’imprenditore Giuseppe Panichi, con il quale il Comune aveva un contenzioso aperto dal 1993. Una somma che non impensierisce l’assessore comunale al Bilancio, Alfonso Di Sabatino Martina, che ha dichiarato di non voler intaccare nessuno dei capitoli di spesa previsti per i vari settori, ma di poter operare una serena variazione di bilancio in virtù di maggiori entrate nelle casse dell’ente.

Leave a Comment