"Un vigile urbano fisso in centro storico"

TERAMO – Sosta selvaggia, manifesti abusivi e mancato rispetto della Zona a traffico limitato: per fare più ordine in centro storico l’assessore alla Polizia municipale Giacomo Agostinelli rispolvera l’idea di assegnare  un vigile urbano, magari anche due, in maniera esclusiva al centro storico. L’idea non è nuova, ma, finora, non ha avuto una reale applicazione, dato l’esiguo numero di vigili presenti sul territorio: solo 34, mentre ne servirebbero almeno il doppio, e per di più non tutti operativi, viste le varie assenze giustificate per malattia, gli orari ridotti consentiti dalla legge 104 e i permessi studio. Le 4 new entry, uscite dal concorso che si è tenuto da poco, si danno da fare, anche se al momento il nuovo comandante della Polizia municipale Franco Zaina non è ancora entrato ufficialmente in servizio. “Sicuramente – afferma Agostinelli – servirebbero degli agenti in più. Speriamo di riuscire a far scorrere la graduatoria del concorso di almeno due o tre posizioni”. Un aspetto da chiarire, riguardo alle assunzioni in generale, sarà quello relativo alla legge 111 del 2011: bisogna comprendere ( e per farlo il Comune sta chiedendo pareri anche al Ministero competente) se anche i dipendenti delle società partecipate (come la Team) rientrano nel conteggio di quelli del Comune, visto che la legge impone all’ente di non superare il 40% del proprio bilancio per le spese del personale.  

 

Leave a Comment