In mostra alla Pinacoteca civica le "Madonne d'Abruzzo"

TERAMO – Saranno 25 le preziose Madonne protagoniste della mostra dal titolo “Antiche Madonne d’Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento. La sapienza risplende” che verrà inaugurata questo pomeriggio alla Pinacoteca civica alle 18. La mostra, dopo essere stata apprezzata in diversi comuni italiani, tra cui Trento e Rimini e prima di approdare a Milano, arriva a Teramo arricchita da alcune opere concesse dai Vescovi abruzzesi, come la Madonna di Castelli e quella della Cattedrale aprutina, insieme alla Madonna di Ancarano. “Si tratta – spiega il sindaco Maurizio Brucchi – di una mostra che chiude per quest’anno le attività della Pinacoteca: per noi il bilancio è estremamente positivo, e siamo pronti a ripartire, nel 2012, con altre proposte di livello nazionale”. La mostra, ad ingresso gratuito, è stata finanziata anche da un privato, Falone costruzioni. “Viste le difficoltà economiche – aggiunge Brucchi – faremo ricorso sempre più ai contributi che arriveranno dai privati, per consentire di avere eventi di livello ad ingresso gratuito”. Ogni sala avrà un tema, dai capolavori di età Angioina a quelli del Rinascimento, ci saranno anche delle Madonne salvate dal sisma aquilano che si trovavano all’interno del Museo nazionale d’Abruzzo de L’Aquila. “Questa mostra – afferma Lucia Arbace, della Sovrintendenza – è già stata visitata da 50 mila persone, siamo orgogliosi di presentarla anche a Teramo”. Soddisfatta la direttrice della Pianacoteca Paola Di Felice, che sottolineato l’importanza dell’attività didattica legata all’evento. Questi gli orari di apertura: dal martedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19 e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Leave a Comment