«Confartigianato esclusa dal documento sulla Tari»

TERAMO – La Confartigianato esclusa dal documento congiunto siglato dalle altre associazioni datoriali teramane per chiedere al sindaco Brucchi riduzioni sulla tariffa dei rifiuti in vista dell’approvazione del nuovo regolamento Tari. A denunciarlo è lo stesso presidente di Confartigianato Teramo, Luciano Di Marzio, che oggi ha scritto al primo cittadino per avere un incontro prima del via libera al regolamento. “Ci dispiace moltissimo – polemizza Di Marzio – che i nuovi presidenti appena insediati di Confindustria, Ercole Cordivari, e dell’Api, Alfonzo Marcozzi, non abbiano notato che nella lettera-appello al sindaco mancava la firma della Confartigianato, associazione presente in provincia di Teramo dal 1945”. Il presidente si rivolge dunque a Brucchi affinchè vengano convocate tutte le associazioni datoriali e siano recepite tutte le richieste avanzate dai vari organismi di categoria.

Leave a Comment