Chi ha spostato l'ordigno inesploso fino all'ex Ospizio Marino?

GIULIANOVA – Verrà rimossa mercoledì, dagli artificieri, il proiettile di mortaio della seconda guerra mondiale rinvenuto in un sottotetto a Giulianova Lido nei pressi dell’ex Ospizio Marino. Saranno i tecnici a mettere mano all’ordigno inesploso e farlo probabilmente brillare in ambiente protetto. In attesa dell’arrivo dei tecnici militari, un giallo circonda il ritrovamento del proiettile, nelle ultime ore, anche il suo spostamento. Sì perchè adeso l’ordigno da ieri è al primo piano dell’ex ospizio marino a Giulianova Lido e non più nel tetto della casa privata a fianco dell’edificio pubblico, dove venerdì era stata rinvenuta. Qualcuno, si spera autorizzato, avrebbe spostato la bomba  trovata in un primo momento da alcuni operai impegnati nei lavori di ristrutturazione del tetto della casa adiacente – dove vivono tre famiglie – e non dello stesso ex Ospizio come detto in un primo momento. Insomma, nella struttura che ospita gli uffici della Asl adesso ci è arrivata davvero e gli stessi dipendenti da oggi e fino a giovedì prossimo sono stati trasferiti a lavorare al distretto di base di Roseto.   

Leave a Comment