Rogo Richetti: iniziato lo smantellamento dell'amianto

TERAMO – Intensa giornata di lavoro per i vigili del fuoco del Comando provinciale di Teramo, che sono stati impegnati su tre fronti: alla ditta Richetti, in località Sant’Atto di Teramo, per il proseguire le operazioni di smassamento del materiale incendiato, Selva Piana di Mosciano per un incendio di sterpaglie e uliveto e a Pineto per lo spegnimento di un incendio sulla SS16, di un autoarticolato che trasportava paglia.

Alla Richetti continua l’opera di rimozione delle strutture metalliche della copertura del magazzino imballi e prodotto finito, per rimuovere il materiale combustibile parzialmente incendiato e procedere al completo spegnimento dello stesso. Per tale operazione continua ad essere impiegato un mezzo speciale, con cesoia idraulica del del Comando dell’Aquila, che sta per completare il lavoro di rimozione delle strutture metalliche crollate dopo l’incendio di lunedì scorso. Parallelamente viene rimosso tutto il materiale parzialmente combusto che viene spostato con delle pale meccaniche in una vicina area all’aperto, opportunamente impermeabilizzata. Ai fini della messa in sicurezza degli impianti, sono attualmente in corso le operazioni per lo svuotamento di un serbatoio contenente azoto liquido, che viene trasferito in un’autocisterna, fatta giungere appositamente nell’area dello stabilimento. questa notte sarà garantito un presidio fisso con una squadra di vigili del fuoco, per evitare evitare che eventuali piccoli focolai possano riattivarsi.

Leave a Comment