Senza luminarie e assediati dalle erbacce, protestano i residenti di via Piave

TERAMO – I residenti di via Piave chiedono che anche in questa zona vengano accese le luminarie e lo fannoo provocatoriamente, stanchi di aspettare «una spazzatrice della Teramo Ambiente o qualcuno che venga a diserbare i marciapiedi che sono diventati una foresta pluviale». La protesta chi vive nella via, ribattezzata ‘oscura’, si chiede quando l’assessore alle manutenzioni Valdo Di Bonaventura intereverrà sull’Ater in base al regolamento edilizio comunale, per intimare alla manutenzione dell’area delle casette basse. Senza dimenticare lo spazzamento delle due scalinate che collegano via Piave a via Po, diventate quasi impraticabili perchè infestate da erbacce, in particolare quella in prossimità dell’incrocio tra via Roma e lo ‘stradone’, proprio di fronte alla sede dell’Ater.

Leave a Comment