Allarme bomba, evacuato il centro commerciale: riaperto dopo 5 ore

Una telefonata giunta alla sala operativa della Vigilantes annunciava la presenza di un ordigno. Cani e artificieri, poi il rientro

TERAMO – Allarme bomba al centro commerciale Gran Sasso questa mattina poco dopo le 10:30, con una telefonata giunta alla sala operativa dei Vigilantes. “C’è un ordigno che sta per scoppiare” ha detto al telefono una voce maschile, italiana.

A scopo precauzionale tutte le persone che si trovavano all’interno della struttura sono state fatte evacuare, in attesa di verificare se l’allarme fosse attendibile o si trattasse, come si presumeva, di un mitomane.

Sul posto sono intervenuti carabinieri e polizia che assieme al personale della Vigilantes, hanno passato al setaccio per oltre cinque ore, tutte le pertinenze della struttura commerciale di Piano d’Accio. Sono stati controllati 80 negozi, ogni intercapedine, gli uffici tecnici, i magazzini tecnici, i tetti e tutto il locale garage: nulla, l’ordigno annunciato, ovviamente non c’era.

La bonifica è stata eseguita con l’ausilio degli artificieri della Polizia di Stato e i cani dei Carabinieri. Alle 15:30, dopo l’attenta verifica, il Centro commerciale è stato riaperto al pubblico.

Guarda cosa è successo questa mattina a Piano d’Accio.

One Thought to “Allarme bomba, evacuato il centro commerciale: riaperto dopo 5 ore”

  1. Amen

    Spero che almeno abbiano pensato a rintracciare la telefonata del mitomane…

Leave a Comment