Piazza Sant’Anna, il tempo dell’attesa è finito

I commercianti vogliono sicurezza, decoro e le… telecamere. L’amministrazione è latitante

TERAMO – Aspettando da tempo. Aspettano che molte promesse vengano mantenute, che nuove emergenze vengano affrontate. Vogliono che si prenda coscienza di una piazza Sant’Anna abbandonata al suo destino, che è in balìa di orde di ragazzini, di tanta microcriminalità e dove nessuno controlla.

Vincenzo Manari, è un commerciante che ha preso l’iniziativa di radunare i colleghi, quei pochi rimasti in questo angolo del centro storico che molti ancora considerano il ‘salotto buono’ di Teramo ma che del salotto rappresenta soltanto il ricordo, per parlare dei problemi del rione. “Vogliamo rispetto, vogliamo che montino queste benedette telecamere più volte annunciate, che si prenda definitivamente in esame il decoro della piazza, soffocata dal parcheggio selvaggio e dalla piccola delinquenza“. Ma, dice Ranalli, si parla troppo politichese.

Ascolta l’intervista.

Leave a Comment