Sotto a un treno a Roma: identificato dopo 4 mesi, è un teramano

L’incidente (o suicidio?) alla stazione di San Pietro il 2 novembre. Il 53enne viveva da solo in via Stazio

TERAMO – E’ di un possidente teramano di 53 anni, Claudio Bianchini, il corpo fino ad oggi senza un nome, di un uomo finito sotto a un treno alla stazione San Pietro di Roma, lo scorso 2 novembre.

La polizia ferroviaria capitolina, grazie anche alla collaborazione dei colleghi della squadra mobile di Teramo, sono riusciti dopo 4 mesi a identificarlo: in tasca aveva le chiavi della sua autovettura, che risulta parcheggiata a Teramo ma che ancora non viene trovata.

Secondo una prima ricostruzione, il 53enne teramano, che viveva da solo in via Stazio, aveva raggiunto la capitale con un bus di linea: non è ancora chiaro se la morte sia dovuta a un incidente oppure si tratti di un suicidio.

Leave a Comment