Precipita ultraleggero in fase di atterraggio: gravissimi due sessantenni

Corropoli: il velivolo proveniva dalla Sicilia ed era diretto probabilmente in Germania: i due tedeschi ricoverati a Teramo e Pescara

CORROPOLI – Sono due persone 60enni di nazionalità tedesca gli occupanti dell’ultraleggero precipitato per problemi tecnici in fase di atterraggio sull’aviosuperficie di Corropoli nel primo pomeriggio di oggi, attorno alle 15 I due sono stati ricoverati con due mezzi dell’elisoccorso del 118 di Pescara e L’Aquila negli ospedali ‘Santo Spirito’ di Pescara e ‘Mazzini’ di Teramo in gravi condizioni.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per stabilire le cause dell’incidente, ma sembra che all’origine dell’incidente aereo ci siano stati problemi tecnici. I vigili del fuoco, giunti sul posto con un’autopompa e un fuoristrada con modulo antincendio dalla vicina caserma del distaccamento di Nereto, hanno lavorato per liberare le due persone di origine tedesca rimaste incastrati a bordo dell’aereo.

Il velivolo, un biposto UL/FK 14 B Polaris, è andato distrutto ma, fortunatamente, non ha preso fuoco. I due occupanti hanno riportato fratture e traumi ed uno dei feriti ha dovuto subire l’amputazione del piede di una gamba.

A seguito di ulteriori informazioni acquisite è emerso che l’ultraleggero era decollato intorno ‪alle 11‬ di stamattina dall’aviosuperficie di Calatabiano a Catania e stava atterrando presso l’aviosuperfice corropolese non si sa se proprio perchè aveva accusato problemi di natura tecnica al velivolo.

Leave a Comment