Qualità della vita, Teramo prima in Abruzzo anche se in flessione. D’Alberto: “Ok raccolta rifiuti, serve più pedonalizzazione”

Oltre al risultato verificato da Italia Oggi, il sindaco sottolinea anche quello di Legambiente (20esima posizione): “La nostra città è capofila regionale”

TERAMO – Lo 23esima edizione della classifica sulla qualità della vita di Italia Oggi Cattolica, in Abruzzo ci consegna un risultato con una sola provincia, Teramo, al limite della fascia 2, quella definita accettabile. Il resto della regione è in posizione 3, ovvero scarsa: Chieti e L’Aquila vicine al 67esimo e 68esimo posto, Pescara in leggero recupero ma pur sempre al 73esimo posto.

L’architettura dello studio, come negli anni passati, continua a essere caratterizzata da nove dimensioni d’analisi: affari e lavoro, ambiente, sicurezza sociale, istruzione formazione capitale umano, popolazione, reddito e ricchezza, reati e sicurezza, sistema salute e tempo libero), articolate in 16 sottodimensioni e un elevato numero di indicatori di base, 85, consentendo di indagare in maniera approfondita i molteplici aspetti attraverso cui la qualità della vita si manifesta sul territorio.

Teramo conferma il trend in peggioramento che le ha fatto perdere 6 posti in due anni: era al 57esimo nel 2020 e al 54 nel 2019: il 60esimo attuale, tuttavia, ne traduce una qualità che risulta essere la migliore rispetto al resto dell’Abruzzo e la pone tra i capoluoghi limite della classifica della qualità ‘accettabile’.

La parte peggiore dell’Abruzzo è rappresentata dal capoluogo regionale. Se la miglior in Italia, Parma, fa registrare un balzo di 39 posizioni in avanti, l’exploit negativo è dell’Aquila, che in un anno ha disperso il boom fatto registrare nel 2020, quando passò al 22esimo posto: adesso perde ben 46 posizioni, finendo alla 68esima, che è di ben 20 posizioni peggio anche del risultato del 2019, quando era 48esima.

Non brilla Chieti che ad esempio era davanti a Teramo nel 2020, pur se di una sola posizione (la 56esima), ma che nel 2021 finisce 67esima, anche peggio del 2019 quando era al 63esimo posto Pescara sull’altalena di risultati: era 74esima nel 2019, poi scesa all’81esima lo scorso anno, adesso tornata a migliorare il dato di due anni fa, seppur di una sola posizione, alla 73esima.


ASCOLTA IL COMMENTO DEL SINDACO GIANGUIDO D’ALBERTO NEL SERVIZIO ANDATO IN ONDA NEL TG DI R115

Leave a Comment