Nel futuro dei cimiteri: in dirittura di arrivo l’impianto di cremazione. Aree per animali e altre religioni

Pronto il piano industriale: vede la luce in fondo al tunnel un progetto che attende dal 2009. Nei camposanti cittadini adesso regnano pulizia e decoro

TERAMO – Il punto della situazione sui cimiteri comunali, da quello urbano ai frazionali, è stato anche occasione per accennare al piano industriale della Teramo Ambiente, il primo della società da quando è stata trasformata in house. Tra i punti cardine dello sviluppo dei progetto di investimenti e di gestione, c’è di nuovo la realizzazione dell’impianto di cremazione, mai come in questa fase vicino alla sua concretizzazione, da quando se ne cominciò a parlare, nel 2009, ma senza poi riuscire a vedere la luce.

Adesso il soggetto finanziatore e il Comune hanno trovato la quadra per poter avviare la fase della progettazione definitiva: l’area individuata sorge dietro ai nuovi padiglioni, nella zona sud-est del cimitero urbano. A questo si aggiungeranno le aree dove localizzare un campo inumazione per le salme di chi professa altre religioni ma anche per l’incompiuto, anche questo, camposanto per gli animali d’affezione.

Una cosa che indiscutibilmente colpisce, a Cartecchio, è il nuovo corso legato al decoro. Nel giro guidato dall’assessore Ilaria de Sanctis, accompagnata dalla responsabile della comunicazione Rita Di Ferdinando e dal coordinatore dei servizi cimiteriali Piero Marietti, è stato possibile vedere più da vicino la pulizia dedicata ai campi, all’organizzazione dei servizi, al funzionamento degli uffici cimiteriali, alle tante iniziative di riqualificazione del luogo di riposo: la sistemazione del giardino zen all’interno del padiglione 25, l’arricchimento della vasca del commiato (che adesso contiene anche pesci rossi), il miglioramento della raccolta differenziata dei rifiuti cimiteriali, lavori per restituire cura e decoro al ‘campo degli angeli’, dove sono accolti i bimbi, il rifacimento della fossa imhof, della pavimentazione, dei marciapiedi, degli scarichi, delle linee idriche, dei servizi igienici.

La nuova Team in house ha puntato molto sulla manutenzione dei cimiteri, per restituire il decoro a questi luoghi – commenta il presidente della Team, Sergio Saccomandi – e dopo aver garantito, attraverso i lavori appaltati dal Comune alla società, la piena fruibilità del cimitero comunale, continuerà a lavorare su tutto il patrimonio cimiteriale come strumento operativo dell’Amministrazione comunale, attuandone gli indirizzi di pianificazione e programmazione. Ovviamente il lavoro fatto finora non è un punto di arrivo ma un punto da cui ripartire, con un’attenzione particolare anche ai cimiteri frazionali”. 

Leave a Comment