‘Ecocardiostrutturale’, il Mazzini ancora al centro della cardiologia e cardiochirurgia nazionale

Venerdì un convegno con i grandi nomi dei centri italiani di cuore e vasi. I ‘pionieri’ teramani parleranno anche della storia del reparto ospedaliero locale e del suo futuro

TERAMO – Cardiologi, cardiochirurghi e cardioanestesisti di alto profilo scientifico internazionale si riuniranno a Teramo il 4 novembre per il congresso di cardiologia “Ecocardiostrutturale”.

Nelle varie sessioni del convegno si affronteranno temi riguardanti le più moderne e sofisticate tecnologie applicate alla cura delle malattie cardiovascolari, sia sul piano cardiologico interventistico che cardiochirurgico. Interverranno professionisti dei principali centri nazionali come Ottavio Alfieri e Francesco Maisano, cardiochirurghi dell’Università Vita-salute San Raffaele di Milano, Francesco Faletra del Cardiocentro Ticino di Lugano, Giovanni La Canna dell’Istituto clinico Humanitas di Milano, Federico De Marco dell’Istituto Monzino di Milano, Mario Carminati dell’istituto San Donato di Milano.

Il Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare del Mazzini è tra i primi centri nazionali per le cure di specifiche patologie cardiache grazie alla decennale esperienza maturata nel campo della cardiologia interventistica strutturale, soprattutto per la correzione percutanea di importati difetti del cuore.

Il Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare dell’ospedale ‘Mazzini’ di Teramo ha attraversato, negli anni, tutte le frontiere dell’innovazione delle cure nel campo cardiologico sino ad essere, ancor più oggi, centro di eccellenza grazie, soprattutto, alle risposte diagnostico-terapeutiche diversificate e complete rispetto alla varietà delle patologie cardiologiche dell’adulto – afferma il direttore generale della Asl Maurizio Di Giosia -. L’organizzazione di un evento di una portata simile non fa che confermare la struttura di Teramo come un punto di riferimento nel panorama nazionale”.

In chiusura del convegno si terrà anche una tavola rotonda che ripercorrerà il passato teramano della cardiochirurgia, con i pionieri che avviarono lo storico reparto, e affronterà il tema del presente e del fturo della cardiologia interventistica e della cardiochirurgia mini invasiva che tiene il Mazzini al passo con i tempi in questo settore.

Il congresso, che si terrà a partire dalle 8,30 nella sala convegni del Mazzini, è organizzato dai  cardiologi del Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare dell’ospedale Mazzini di Teramo Franco De Remigis, Donatello Fabiani e  Licia Petrella.

Leave a Comment