Alessia riposa a Cartecchio, dopo il saluto della sorella e di alcuni amici

Nel cimitero urbano un momento di raccoglimento e poi la tumulazione della salma della 44enne morta per il monossido di carbonio in via Longo

TERAMO – Alessia Sardella da oggi pomeriggio alle 15 riposa sotto terra, in una tomba del cimitero di Cartecchio. La salma è stata trasferita dell’obitorio dell’ospedale Mazzini al camposanto comunale, accompagnata dalla sorella Daniela e dai suoi famigliari e un gruppetto di parenti e conoscenti che hanno voluto salutarla per l’ultima volta. Era presente, in forma privata, anche l’assessore comunale Ilaria De Sanctis.

E’ stato un momento di raccoglimento attorno alla bara della povera 44enne teramana vittima morta la scorsa settimana per le esalazioni di monossido di carbonio sprigionatesi da un braciere di fortuna in un appartamento disabitato di via Longo.

Leave a Comment