Pallamano: disco rosso per entrambe le squadre teramane

In A1 donne, nell’ultima gara del 2022, la Starmed TMS getta due punti pesantissimi nello scontro diretto con Mezzocorona (22-27). In A2 uomini la Lions spreca e recrimina contro il Prato (20-23)

TERAMO – Disco rosso per le teramane di pallamano, maschile e femminile, entrambe battute a domicilio sul parquet di casa del Palasannicolò. In seria A2 maschile, la Lions Teramo cede al Prato (20-23) al termine di una partita in cui è sembrata avere a lungo a portata di mano la vittoria. In Serie A1 femminile l’esordio con la nuova denominazione di Starmed TMS non ha portato fortuna alla squadra femminile di Serafino Labrecciosa, che in uno scontro da considerare a buona diritto diretto per entrare nei play off, è stata sconfitta dal Mezzocorona (22-27).

Per quel che riguarda la maschile, come spesso è accaduto in questo scorcio di torneo, la nona sconfitta su 13 gare disputate è arrivata grazie purtroppo ai limiti caratteriali della squadra di Massotti, che pure in queste gare ha mostrato di essere all’altezza di ogni avversario, capolista Cingoli compresa. Ma contro Prato, dopo aver sprecato per ben 4 volte, distribuite equamente nei due tempi (4-7, 12-9, 15-12 e 16-13) l’occasione per andare sul +4, soglia di relativa tranquillità contro un avversario mai domo, la Lions ha visto i toscani non solo impattare ma addirittura sorpassare e prendere il margine giusto per portare a casa un risultato che permette loro di staccare di 2 punti i teramani nella zona a rischio della classifica.

Il break per il Prato è arrivato a metà secondo tempo, dopo che la Lions aveva chiuso sul +1 il primo (12-11). Con i biancorossi avanti 16-13, un parziale di 4-0 dei toscani, li porta per la prima volta nella gara (16-17) e il sorpasso è siglato addirittura con gli ospiti in inferiorità numerica. Qualche errore di troppo in attacco ‘paralizza’ i sette teramani in campo che guardano l’avversario salire addirittura al +3 (17-20 e 18-21). I teramani recuperano fino al 20-21, ma a 4′ minuti dal termine, anche se incoraggiati da un rigore parato al Prato, i biancorossi falliscono 3 attacchi consecutivi e perdono 20-23.

Il tabellino:
LIONS TERAMO-PRATO 20-23 (12-11)
LIONS TERAMO: Sfrattoni, Cinelli, Murri 7, Toppi 4, D’Argenio 1, Di Gialluca, Misantone, Morale 2, Michini 1, Addazi, Ciutti, Valeri 4, Di Salvo, Cialini, Reginaldi 1, Rossi. All. Massotti.

RISULTATI: Monteprandone-Bologna 25-34, Cingoli-Chiaravalle 30-23, Camerano-Pescara 38-15, Modena-Tavarnelle 28-25, Parma-Ferrara 32-39, Lions-Prato 20-23, Verdazzurro-San Lazzaro (domenica ore 11):
CLASSIFICA: Cingoli 26, Ferrara 23, San Lazzaro 19, Chiaravalle 18, Camerano 17, Verdeazzurro Sassari 15, Modena 11, Bologna, Parma e Prato 8, Lions Teramo 6, Tavarnelle e Pescara 5, Monteprandone 3.


Le donne, in Serie A1, avevano la possibilità di dare continuità alla prima vittoria esterna – una settimana fa sul campo del Prato – con un’altra diretta avversaria, ma a discapito di un primo tempo chiuso in vantaggio di due reti (12-10) e una partenza nella ripresa fino al 14-10. Ma le ospiti hanno avuto la pazienza di costruire mattone su mattone il recupero e con un break di 4-0, con la capocannoniera del torneo Aurora Gislimberti passano a condurre sul 17-16. Ciononostante è la tunisina Chanderli a tenere in partita le teramane, ancora sul 21-19, ma stavolta il parziale di 6-0 del Mezzocorona è micidiale per portare al finale di 27-22 e due punti pesantissimi alle ospiti. 
Ad aggiungere amarezza alla giornata, ci sono le sconfitte di Mestrino, Prato e Padova, il che avrebbe potuto contribuire a un bel balzo in avanti delle teramane in caso di successo. anche se la situazione in fondo alla classifica e il margine di distanza dai play-out restano uguali a sette giorni fa. Ora il campionato si ferma per riprendere il 7 gennaio, con la partita in casa contro Padova: un’occasione per mettere un piede dentro i playout e abbandonare l’ultimo posto in coabitazione con il Mestrino.

I tabellino:
STARMED TMS TERAMO-MEZZOCORONA 22-27 (12-10)
STARMED MTS: Franceschini, Di Giulio, Palarie 7, Di Prisco 1, Canzio 3, Sila, Macrone, Baldassarre, Capone 1, Lanfredi 3, De Angelis, Bellu 1, Chandarli 6, Galletti, Brkic. All. Labrecciosa.

RISULTATI:
Cassano Magnago-Pontinia 26-27, Ferrara-Salerno 21-36, Erice-Padova 25-20, Teramo-Mezzorocona 22-27, Casalgrande-Mestrino 24-21, Brixen-Prato 47-22.
CLASSIFICA della Serie A1 femminile: Cassa Rurale Pontinia 20, Jomi Salerno 19, Life Style Erice 18, Brixen Südtirol 15, Cassano Magnago e Casalgrande Padana 12, Securfox Ferrara 10, Cellini Padova 9, Tushe Prato 8, Mezzocorona 5, Alì-Best Espresso Mestrino e Starmed TMS Teramo 2.

Leave a Comment