Campli mai domo ma il derby va al Teramo Basket (82-56)

Serie C Silver. Match sempre in discussione e riaperto dai giovani farnesi quando sembrava chiuso sul +23 per i padroni di casa. Poi Moretti ha messo la quarta (altri 29 punti)

TERAMO – Anche il derby di ritorno va alla Teramo Basket ma chi ha potuto seguire in streaming web la partita (in diretta al PalaTinoPellegrini erano pochissimi perché la gara è stata giocata a porte chiuse come le altre del Teramo) non si è sicuramente annoiato. Perchè il match contro i giovani della Nova Farnese Campli è rimasto sempre aperto, anche quando la squadra di casa allenata da Alessandro Di Eusanio è arrivata a toccare il +23 sul 63-40 a circa 4 minuti dalla fine del terzo quarto.

Perchè Campli – a cui vanno addebitati troppi errori al tiro e purtroppo il pesante fardello di 3 falli dopo appena due quarti su Cataldi, unico centro a disposizione di coach Di Carlo – ha tenuto viva la partita che è vissuta sulla sfida a distanza tra Scortica (migliore dei suoi tra i farnesi) e gli ex Massotti prima e Moretti poi. Due parole per Stefano Moretti: per il 32enne esterno ancora una prova-monstre, con 29 punti (dopo i 30 e i 25 delle ultime due partite) e una squadra presa letteralmente per mano sul finale quando c’è stato bisogno di chiudere il match: quando Campli è pericolosamente tornata sotto, nonostante la pressione di Scortica gravato di 4 falli, sul -12 (65-53 dal 63-40, con un break di 13-2), l’ala biancorossa ha infilato 10 punti personali (8 consecutivi) che hanno segnato il solco definitivo verso l’82-56 finale.

Il Teramo Basket con questa nona vittoria consecutiva è prima matematicamente nel girone che si appresta a giocare l’ultimo turno di campionato, tra sette giorni, prima di affrontare la fase a orologio. Onore alla Nova Farnese mai doma, capace di mettere paura da subito alla più quotata avversaria, con un parziale di 12-0 che ha fatto da preludio all’equilibrio dell’incontro, costringendo al recupero i teramani di casa, trascinati da un altro superlativo ex come Massotti, in un primo quarto chiuso sul 28-20.

La squadra di Giovanni Di Carlo, nonostante le difficoltà del roster, non si è mai sentita fuori gara, anzi. Ha perso contatto senza trovare la strada del canestro a lungo nel secondo periodo ma con Scortica, supportato da Dakraoui, è riuscito a rientrare ancora in partita segnando un ritardo di 16 punti (49-33). Cosa è successo dopo ve lo abbiamo detto.

Nel tabellone dei risultati odierni oltre alla vittoria della Teramo Basket, adesso in vetta a quota 22, ci sono i successi esterni del BasketBall Teramo a Pescara sull’Antoniana (58-65) e del Venafro sul Roseto Academy (59-78) e la vittoria interna del Torre de’ Passeri su Atri (85-60). La seconda piazza resta saldamente della Nova Farnese a quota 18 punti, seguita da Atri a 16. Domenica prossima, nell’ultima del girone regolare, Campli riceve l’Antoniana e Atri la giovanissima squadra di Roseto.

Lo scout della gara:
Teramo Basket – Nova Farnese Campli 82-56
Teramo Basket: Massotti 16, Leonzio 3, Moretti 29, Listwon 4, Mastrodomenico 17, Palantrani 6, De Luca 7 Trullo, Zansavio. All. Di Eusanio Alessandro
Nova Farnese Campli: McKiw 11, Palmieri 7, Scortica 16, Ragonici 8, Di Emidio 2, Cataldi 4, Dakraoui 8, Di Giacomo, Barbieri, Varanesi, Jamad. All. Di Carlo
Parziali: 28-20, 21-13 (49-33), 24-16 (63-49), 19-7 (82-56).

Leave a Comment