Per la Tasp un altro colpo: è il play teramano Faragalli

Proviene dal Borgosesia, a 25 anni vanta già otto stagioni in Serie B TERAMO – La Teramo a Spicchi continua nel suo mercato di livello e per la nuova stagione di Serie B aggiunge un altro tassello importante nel roster a disposizione di coach Simone Stirpe: Francesco Faragalli Serroni, playmaker teramano di 25 anni, 8 campionati di cadetteria alle spalle, corona il sogno di tornare a giocare con la squadra della sua città natale. Faragalli Serroni, figlio del preparatore atletico della Tasp, Domenico, arriva dal Borgosesia, dopo aver giocato cinque…

Continua a leggere

Bollettino Covid, altri 3 contagi (uno nel Teramano)

TERAMO – In Abruzzo, dall’inizio dell’emergenza, sono stati registrati 3.401 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall’Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall’Università di Chieti e dal laboratorio dell’ospedale dell’Aquila. Rispetto a ieri si registrano 3 nuovi casi. DIMESSI E RICOVERATI. 18 pazienti (+2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 106 (-1 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.…

Continua a leggere

Addio al ‘gigante’ dell’emergenza: è morto Pallini, il padre del 118

Fino alla fine ha contribuito al soccorso all’ospedale Covid di Atri e all’Unità di crisi. Aveva 68 anni TERAMO – E’ definito a buon diritto, da tutti, il creatore del Servizio di Emergenza, colui che ha creato dal nulla il 118. Gaetano Pallini, 68 anni, medico atriano che ha dedicato una vita al soccorso, primario del Servizio di Emergenza Urgenza della Asl di Teramo fino a qualche anno fa, prima della pensione, è venuto a mancare nella notte all’ospedale San Liberatore di Atri dove era ricoverato per l’aggravamento delle sue…

Continua a leggere

Addio a Chicco Zorzi, gigante buono del basket e del Foro

E’ venuto a mancare nella notte a 54 anni l’avvocato e bandiera del Campli basket TERAMO – E’ una giornata di lutto e profondo dolore quella che è appena iniziata per il mondo dell’avvocatura teramana ma soprattutto per quello del basket e dei suoi appassionati. E’ mancato nella notta, all’età di 54 anni, dopo una strenua lotta contro il cancro, l’avvocato Chicco Zorzi, il gigante buono, bandiera del Campli basket e giocatore di ottimo livello della cadetteria e delle minors. Originario di Varese, Zorzi si era imposto nello sport come…

Continua a leggere

Accusa un infarto a Valle Piola: salvato dall’eliambulanza

Un 70enne marchigiano era in montagna con gli amici quando si è sentito male CORTINO – Provvidenziale il tempestivo intervento dell’equipe del Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo, che ha salvato la vita ad un uomo di 70 anni di Fermo che oggi pomeriggio, attorno alle 18.30, ha accusato un forte dolore al torace mentre con alcuni amici stava facendo un’escursione nell’area boschiva di Pietra Tenga, sotto il Monte della Farina, vicino al paesino di Valle Piola, nel cuore dell’Appennino teramano. Gli amici hanno allertato il Soccorso Alpino e Speleologico d’Abruzzo,…

Continua a leggere

Prati di Tivo: la Regione vuole sospendere l’autorizzazione per gli impianti

Avviata la procedura dopo le denunce dell’Asbuc. Un mese per evitare il definitivo ko della stazione PIETRACAMELA – La notifica dell’apertura del procedimento per la sospensione dell’autorizzazione all’esercizio degli impianti a fune, quella stessa rilasciata lo scorso dicembre, è stata notificata al gestore dei Prati di Tivo, Marco Finori, alla Gran Sasso Teramano e al suo liquidatore Gabriele Di Natale. Ne ha dato notizia il sito specialistico Appennino.tv. Nell’ormai sempre più accidentato percorso verso un rilancio da sempre atteso, la stazione sciistica dei Prati vive un’altra pagina di drammatica passione.…

Continua a leggere

Parte da Teramo ‘La Rinascita’ “per aiutare gli italiani che non arrivano a fine mese” INTERVISTA

L’ex cancelliere Di Diodato tra i promotori. Il Movimento vuole cancellare privilegi e casta politica ma cerca l’80% dei consensi TERAMO – I suoi 43 anni trascorsi in tribunale e nell’amministrazione della giustizia, da cancelliere tuttofare, lo rendono credibile e persona sensata. Perchè altrimenti, ad ascoltarne i propositi e le belligeranti dichiarazioni (“bisogna distruggere i politici sono loro la colpa di tutto“), potrebbe apparire come un illuso paladino della giustizia sociale. Rolando Di Diodato è tra un manipolo di amici ed attivisti che tra Bologna, Milano, Napoli, Roma e adesso…

Continua a leggere

Ruzzo, D’Alberto chiede un piano di risanamento: “Questa gestione ci farà schiantare contro un iceberg”

Con i colleghi di Bellante e Mosciano punta il dito sul personale: più 700mila euro in due anni TERAMO – “Riscrivere il piano industriale della Ruzzo Reti, subito, sotto forma d piano di risanamento. E’ inadeguato per la situazione che si vive e per le modalità di gestione, che determinano solo un incremento dei costi operativi e di produzione, con particolare riferimento al personale he al massimo entro il 2023 ci faranno schiantare contro un iceberg“. Gianguido D’Alberto il giorno dopo, chiede alla governance della Ruzzo Reti un passo indietro…

Continua a leggere

Ruzzo, Di Bonaventura in piena: “Scoprono oggi le criticità create da loro, perchè non parlano di A14 e ricostruzione?”

Il presidente della Provincia attacca quei sindaci che non sono allineati con la governance dell’Acquedotto TERAMO – Non si fa illusioni, Diego Di Bonaventura, nè da presidente della Provincia nè da sindaco di Notaresco, sul bilancio o sulla situazione economica della Ruzzo Reti, ma sa individuare l’origine: “Il consorsio dell’Acquedotto è in difficoltà, è vero, ma lo sapevano tutti dal 2010-2011 quando, nelle ultime assemblee la classe dirigente che ha governato per tanti l’Acquedotto, capì che non era più possibile gestire il consorzio che amministra l’acqua pubblica come si faceva…

Continua a leggere

Vendevano cocaina e investivano in immobili. Decapitato clan degli albanesi

Otto ordinanze in mano alla squadra mobile: all’appello mancano tre indagati. Una rivendita di auto la copertura TERAMO – Sono otto in totale, cinque delle quali eseguite, le ordinanze di custodia cautelare in carcere (una agli arresti domiciliari), emesse dal gip della Sezione tribunale del riesame dell’Aquila, con cui la squadra mobile di Teramo ha smantellato una organizzazione tutta balcanica che aveva sede operativa a Villa Rosa di Martinsicuro e da cui gestiva il rifornimento di cocaina sull’intera costa teramana e sambenedettese. A fornire loro una solida copertura, smascherata dopo…

Continua a leggere