La provincia a cavallo e in bici

TERAMO – 1150 km di itinerari ciclabili, 400 km di ippovia e 108 strutture ricettive sono il risultato della "mappatura" tracciata dal Gal Appenino Teramano nell’ambito di un lavoro che ha portato alle stampe una serie di guide e cartografie che illustrano i percorsi naturalistici e i servizi associati in provincia. Le guide, presentate oggi, sono già in distribuzione nei tour operator e nelle strutture della costa. Il progetto, in partnership con il Gal Montagne Vicentine, intende definire pacchetti turistici in settori ritenuti in crescita ma poco valorizzati come la bidi da strada, la mountain bike, le ippovie, il trekking a piedi e lo sci escursionismo. "Gli operatori della costa teramana – ha spiegato il presidente Gal, Carlo Matone – avvertono in misura crescente le richieste di clienti che chiedono informazioni sui possibili percorsi dell’entroterra dove poter pedalare o andare a cavallo a integrazione o in alternativa alla balneazione". "Il prodotto turismo è segmentato- ha sottolineato l’assessore provinciale al turismo, Orazio Di Marcello – stiamo cercando di assecondare le percentuali di crescita stimate nel turismo naturalistico".

Leave a Comment