Un’altra aggressione ai poliziotti

TERAMO – Un’altra aggressione a Teramo ai danni degli agenti di una Volante. Lo riferisce il sindacato di polizia Siulp, in una nota in cui accusa apertamente il rischio in cui sono ridotti ad operare i poliziotti nel capoluogo. Il segretario provinciale del Siulp, Di Giangiacomo, ritiene che sia "necesario attuare un’attenta razionalizzazione dell’impiego delle forze di polizia che garantisca, almeno, i livelli minimi di sicurezza del personale". Dunque, non consentire l’intervento di una sola pattuglia ma soprattutto realizzare "un effettivo coordinamento delle forze di polizia" sul territorio. Questo eviterebbe accavallamenti e non conoscenza delle forze disponibili durante i turni giornalieri. Il Siulp si riferisce soprattutto al numero di vigili urbani, di quanti sono e quali turni svolgono, ma anche a quegli "altri corpi con funzioni di polizia che dispongono ognuno di autonome centrali operative". Di Giangiacomo denuncia che "l’organico del personale è sotto la soglia fissata nel 1989 e i delitti nel frattempo sono aumentati". che l’età media dei poliziotti della questura di Teramo "è al di sopra dei 43 anni". Si impone, secondo il Siulp, "una seria riflessione: siamo sempre pronti a dare il nostro apporto su questi argomenti e attenderemo anche l’arrivo del nuovo questore per sottoporre alla sua attenzione tutti questi fatti”.

Leave a Comment