Tekno, si riparte da Siracusa e Chionchio

TERAMO – La sosta del campionato di Serie A d’Elite per gli impegni della Nazionale Italiana è servita per recuperare un pò di forze ma non per riportare Carmelo Benigno nella rosa dei giocatori a disposizione di Marcello Fonti. Per la Teknoelettronica Teramo che si appresta ad affrontare in Sicilia l’Albatro Siracusa, non è certo una bella notizia. In una rosa come quella di quest’anno, dove ogni giocatore risulta essere fondamentale per l’equilibriio tattico, Benigno era riuscito a ritagliarsi un buona fetta di minutaggio ma anche un grosso spicchio di di visibilità e concretezza. Lo ha dimostrato il match contro la capolista Conversano dello scorso 24 ottobre: utilizzato in cabina di regia, aveva offerto ampi sprazzi di buon gioco, fino all’infortunio. Il colpo al ginocchio è più serio del previsto e lo costringe a stare fuori dal parquet. Ma adesso la mente è alla partita contro l’ottimo team guidato da Vinci. Teramo e Siracusa domani (sabato 7 novembre, ore 18:30) si affrontano nel primo di tre incontri in appena un mese. Gli altri due (28 novembre a Siracusa e 5 dicembre a Teramo) varranno per la Coppa Italia: l’obiettivo principale di domani è quello di affrontare sul proprio campo una delle formazioni migliori del torneo, anche se al momento ferma a quota 3 punti, gli stessi della Teknoelettronica. Sia per la classifica che per l’aspetto tecnico, dunque, questa partita è importante su tutti e due i fronti. Tra l’altro, sul piano sentimentale, è anche una sfida con un grande pezzo della storia della pallamano teramana: nella dirigenza aretusea c’è infatti anche Franco Chionchio, teramano e bandiera dell’handball all’ombra del Duomo. La Tekno avrà poi altri dieci giorni a disposizione per preparare al meglio il match casalingo contro Bologna, in programma mercoledì 18 novembre al Palasannicolò. Dirigeranno l’incontro gli arbitri Boscia e Pietraforte.

Leave a Comment