Bandiere a mezz’asta per la morte del sindaco ucciso

TERAMO – Bandiere a mezz’asta per tutto il fine settimana a Silvi e a Giulianova in tutti gli edifici comunali in memoria del sindaco di Pollica (Salerno), Angelo Vassallo. I sindaci, Gaetano Vallescura e Francesco Mastromauro, hanno accolto l’invito che il presidente dell’Anci, Sergio Chiamparino, ha rivolto a tutte le amministrazioni comunali di partecipare al lutto per ricordare, nel giorno del suo funerale, il primo cittadino del comune campano ucciso in un agguato domenica scorsa.  Vallescura ha spiegato che "è un gesto altamente simbolico per onorare la figura di Angelo Vassallo, un sindaco e una persona coraggiosa. Silvi manifesta così lo sdegno che di fronte ad un crimine crudele e vigliacco e siamo vicini ai familiari di Angelo Vassallo e all’intera comunità di Pollica". “Una persona coraggiosa Vassallo – dice il sindaco Francesco Mastromauro – a questo uomo che credeva nelle istituzioni e che lottava strenuamente per l’ambiente, per il futuro della sua gente e contro ogni forma di criminalità era doveroso tributare l’omaggio commosso e riverente di Giulianova”.

Leave a Comment