Per il Comune adesso è… strada spianata

TERAMO – Varato finalmente il Lotto 0, e strappate promesse di "alta velocità" sui tempi di realizzazione del Lotto 1 da parte anche degli alti vertici dell’Anas, in Comune adesso hanno fretta di chiudere altre partite aperte con la viabilità. E caso vuole che proprio oggi, è iniziata l’apertura delle buste delle ditte che hanno partecipato alla gara per la realizzazione della rotonda di via Arno. Sono 223 le offerte pervenute e il lavoro sarà dunque un pò lungo, ma poi si passerà subito alla realizzazione di un’opera che anch’essa, alla luce anche dell’apertura del Lotto 0, apporterà ulteriori benefici allo snellimento del traffico in entrata a Teramo. La rotonda permetterà di risolvere anche l’immissione su via Po dai quartieri come Villa Mosca e dall’ospedale a soprattutto ‘dividere’ meglio il traffico in direzione del centro cittadino. Altro argomento caldo della viabilità è la strada dell’Università. E’ stato l’assessore ai lavori pubblici, Giorgio Di Giovangiacomo, ad annunciare che in Regione è stato possibile "ritrovare" un milione e mezzo di euro che serviranno per avviare la progettazione e il bando per l’appalto della strada che permetterebbe di realizzare una serie di svincoli per Colleparco e la zona nord nei pressi di Scapriano, dando ancor più respito al binario centrale di accesso di via Po-via De Gasperi.

 

 

 

Leave a Comment