C'è una donna-manager nel futuro dell'Izs "Caporale"

TERAMO – La svolta da più parti invocata per dare all’Istituto zooprofilattico "Caporale" di Teramo è forse arrivata. Alla vigilia del varo forse definitivo della legge di riordino, che il consiglio regionale d’Abruzzo si appresterebbe a licenziare entro un mese, il ministro della Salute, Renato Balduzzi e il Governatore Gianni Chiodi, avrebbero individuato il nominativo a cui affidare la leadership dell’ICT per i prossimi anni nel nuovo ruolo di direttore generale: si tratta di Maria Caramelli, veterinario, direttore sanitario dell’Istituto zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Si tratta di una manager di grande esperienza, impegnata su più fronti e assurta agli onori delle cronache nel 2000 quando in Italia esplose l’emergenza "Mucca pazza" e lei fu in prima linea ad affrontarla e arginarla in quanto reponsabile del Centro nazionale di referenza per la Bse. Piemontese di Mondovì, madre di tre figli, è accompagnata da ottime referenze e soprattutto da unanimi cori di apprezzamento sulla professionalità e preparazione, in particolare nella gestione di un Istituto di rilievo come quello che ha sede a Torino. Nominata di recente nel consiglio di amministrazione dell’Università di Catania, componente del comitato scientifico dell’Istituto Superiore di Sanità, vicepresidente della Società italiana di Diagnostica di Laboratorio Veterinaria (SIDiLV), Maria Caramelli è stata a lungo corteggiata dai partiti del Terzo Polo, all’inizio dello scorso anno, affinchè accettasse la candidatura alle elezioni a sindaco di Torino: preferì negare la propria disponibilità per non lasciare troppo a lungo la sua attività professionale. E’ il nome in pole-position per la successione a Vincenzo Caporale o, meglio, a Rossella Lelli che attualmente regge le sorti dell’Istituto nel ruolo di direttore facente funzioni. La politica abruzzese sembra convergere tutta su di lei e la individuazione da parte del ministero della salute, che è l’organo deputato alla nomina, corrobora l’indicazione di attendibilità e credibilità. Nelle prossime ore dovrebbe esserci la conferma ufficiale.

Leave a Comment