Strappo in Giunta ad Alba. L'assessore Viviani riconsegna le deleghe

TERAMO – Acque agitate all’interno dell’amministrazione comunale di Alba Adriatica dove l’assessore all’Ambiente e ai Lavori Pubblici, Gabriele Viviani ha riconsegnato le deleghe nelle mani del sindaco Franchino Giovannelli. L’atto formale con cui il rappresentante del Pd all’interno della Giunta albense si è di fatto chiamato fuori dall’esecutivo è stato consegnato questa mattina all’ufficio protocollo. Il primo cittadino dovrà decidere adesso se gestire in proprio questi settori o nominare un successore. Viviani già a settembre aveva preso le distanze dalla Giunta invocando più volte la questione “etica e morale” e giungendo a rinunciare all’indennità che gli spettavano da assessore. La questione passa adesso nelle mani del segretario provinciale Robert Verrocchio che dovrà tener conto del risultato delle primarie che hanno sancito ad Alba Adriatica un dato inconfutabile: i due candidati appoggiati da Viviani, ovvero Stefania Ferri e Marco Verticelli, hanno primeggiato sul territorio comunale grazie ai tanti voti convogliati dall’assessore. In realtà la manovra sembra preludere solo alle strategie in atto per le prossime amministrative in cui viene data per certa una ulteriore lista di centro sinistra composta da elementi di area che non si riconoscono nella figura dell’attuale sindaco. Tra questi c’è appunto anche Gabriele Viviani.

Leave a Comment