«Il Consiglio tributario sciolto dal decreto Salva-Italia»

TERAMO – Consiglio tributario: il sindaco Maurizio Brucchi risponde alle accuse del capogruppo del Pd Giovanni Cavallari. «Le esternazioni del Consigliere Cavallari – afferma Brucchi – talvolta, lasciano interdetti. Non si riesce a comprendere, infatti, la ragione della dichiarazioni rilasciate dal capogruppo del PD in Consiglio Comunale, relative al Consiglio tributario. Non se ne comprende soprattutto la tempistica, visto che lo scioglimento del Consiglio tributario, a differenza di quanto sostiene lo stesso Cavallari, non è stato conseguenza di una decisione del Sindaco ma frutto del decreto Salva Italia, che ne ha stabilito l’abrogazionepiù di un anno fa, ritenendo tali organismi poco efficaci». Brucchi precisa che il Comune, proprio in seguito a quella decisione governativa, ha scelto di sottoscrivere il Protocollo con la Guardia di Finanza, finalizzato all’attività di accertamento dell’evasione dei tributi locali. «L’episodio denota – conclude Brucchi – una scarsa conoscenza della materia e manifesta un’ applicazione superficiale e avventata da parte di chi dovrebbe invece svolgere attività di verifica politica sostanziata da studio e capillare conoscenza di fatti ed eventi. Rassicuro Cavallari: combattere l’evasione fiscale nell’ottica della giustizia e dell’equità resta un nostro interesse prioritario».

 

 

Leave a Comment