Chi abbandona i rifiuti adesso finisce in tv

TERAMO – Da oggi i vandali che decidono di abbandonare, dovunque capita o è più comodo, i rifiuti di ogni genere, potrebbero ritrovarsi in tv o sul web. Non sugli ormai famigerati servizi de "Le Iene" ma nelle telecamere della Teramo Ambiente che ha deciso di lanciare un singolare "reality", affidandosi al talento degli esperti del Cineforum: per settimane gli operatori Team e i registi si sono appostati nei pressi delle discariche ‘storiche’ della città e hanno raccolto tanto materiale che oggi diventano ‘spot-denuncia" sulla deprecabile inciviltà di chi scarica di tutto. I vandali dunque, lanciati in video, in una "campagna dell’indignazione" che Teramo Ambiente fa scattare da oggi attraverso una serie di strumenti di comunicazione efficaci. Dai manifesti stradali aile foto con la dura realtà che si trova in una discarica abusiva, ai bambini che denunciano la loro voglia di vivere domani in una città non distrutta dagli adulti di oggi. Ma ci sono anche quattro puntate televisive di questo reality che andranno in onda sulle emittenti private teramane, cosi come sui luoghi privilegiati dagli incivili saranno posizionate sagome di bambini che portano incise scritte con caratteri rifrangenti con i numeri dei danni ambientali, vale a dire i tempi di biodegradabilità degli oggetti che vengono buttati sui terreni. Accanto a questa prevenzione, nella conferenza stampa di presentazione (a cui hanno partecipato il sindaco Maurizio Brucchi, il comandante dei vigili urbani Franco Zaina, il presidente della Team, Fernando Cantagalli e la responsabile della comunicazione, Rita Di Ferdinando), sono stati illustrati i numeri della repressione, di quella anticipata tolleranza zero che l’azienda municipalizzata avrebbe messo in atto. Ebbene, contro chi abbandona rifiuti o li conferisce erroneamente, sono stati effettuati 98 controlli, mentre le multe sono state 125 quelle tra 50 e 500 euro, 300 quelle tra 300 e 3.000 euro.

Leave a Comment